Notizie

Aderisci alla petizione popolare: a sentenza confermata chiedi la prova TV per Zaza

165f0ba43eb8d5c91b2146599830f56a

Contro la decisione annunciata di punire Higuain con quattro giornate lanciamo una petizione per chiedere la squalifica di Zaza attraverso la prova tv La sentenza annunciata – stando a quanto annunciato dal massimo quotidiano sportivo nazionale “La Gazzetta dello Sport” il calciatore del Napoli dovrebbe essere punito con quattro giornate di squalifica per gli episodi accaduti ad Udine dopo la sua espulsione LEGGI QUI. Senza andare a giudicare la sentenza, che attenendosi al codice di giustizia sportiva, dovrebbe garantire la legalità, troviamo che troppi i comportamenti di difformità di giudizio arbitrale possano andare ad alterare le corrette dinamiche del campionato. Tanti gli episodi a favore dei calciatori della Juventus non sanzionati, dall’espulsione di Bonucci in Bologna – Juventus, alla sua seconda ammonizione nel derby, oltre al comportamento irriguardoso assunto nei confronti del direttore di gara. Nell’ultima partita contro l’Empoli, oltre ad una mancata ammonizione a Morata per fallo da tergo (era in diffida ed avrebbe saltato la prossima) ci siamo concentrati sugli insulti di Zaza nei confronti del direttore di gara. L’attaccante bianconero ha protestato veementemente per un presunto rigore negato allo scadere con numerosi video che hanno evidenziato con assoluta certezza il labiale nei confronti di Calvarese: “Figlio di p*****a, pezzo di m***a!”. 

Alla ricerca della legalità – non potendo entrare nel merito delle decisioni dell’arbitro, quelle spettano al direttore di gara ed ormai sono chiuse con il fischio, per garantire la legalità e la giustizia siamo andati a rovistare nel web per vedere quando e come far valere la prova tv ed abbiamo trovato un’intervista sul sito Maidirecalcio.com al giudice sportivo Tosel durante la manifestazione Football Leader, che ha chiarito due cose importantissime: la funzione della sua carica e quando è possibile applicare la prova televisiva. Il compito del giudice sportivo “si basa sul referto arbitrale e sui rapporti dei collaboratori della procura federale. Il giudice è solo un notaio, le infrazioni sono documentate nel referto, la funzione del giudice sportivo è quella di decidere la sanzione: l’unica situazione di autonomia è quella della prova televisiva“.

La prova televisiva – si applica: “In caso di condotta violenta o antisportiva non rilevata dall’arbitro. Quindi per condotta violenta con intenzionalità e potenzialità lesiva nel caso non sia stata rilevata dall’arbitro, per le simulazioni che portano a rigori ed espulsioni con rosso diretto, per i gol di mano ed i gol evitati con la mano, oltre che per le espressioni blasfeme

Dunque potendo applicarla in caso di condotta antisportiva non rilevata dall’arbitro riteniamo che le parole pronunciate da Zaza siano passibili di prova televisiva in quanto, riferendoci alla regola 12 del Regolamento del Giuoco del Calcio: “Comportamento antisportivo: falli, atti, gesti od atteggiamenti contrari allo spirito del giuoco o contro gli ufficiali di gara”.

Pertanto, a sentenza confermata, e qualora Zaza non dovesse già essere squalificato per la suddetta prova TV, vi chiediamo di unirvi a noi e far sentire il nostro dissenso attraverso questa iniziativa, con la massima condivisione e diffusione. Non sarà il massimo ma almeno può rendere giustizia all’unico comportamento ancora sanzionabile della squadra bianconera 

RIPRODUZIONE RISERVATA

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top