Notizie

Agnelli contro la FIGC e parla anche del Napoli

b5719eb732a6a3ec4a57d7aa5c6df5a5

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli in una conferenza stampa ha parlato della finale persa a Berlino e ha lanciato un nuovo attacco alla Federcalcio. Lunga chiacchierata del dirigente bianconero con i giornalisti presenti. Dalla straordinaria stagione della Juventus, alle tante finali perse in Champions. Dalla rosa del futuro al fatturato. Dall’intenzione di non mettere sulle maglie la stella d’argento per le dieci Coppe Italia vinte, allo scandalo Fifa.  
Agnelli ha poi approfittato anche per parlare delle riforme che, secondo lui, dovrebbero adeguare il calcio italiano a quello europeo:  

La Federazione dovrebbe avere una visione di stampo sportivo e restituire il calcio ai calciatori come avviene a livello Uefa. Le associazioni dei club devono essere in mano agli imprenditori, le associazioni istituzionali devono essere gestite dai calciatori che conoscono meglio le problematiche. Se la Juve è andata in finale di Champions e il Napoli e la Fiorentina in semifinale di Europa League non è grazie al sistema Italia, ma solo grazie al lavoro di queste tre società”.

A chi gli ha chiesto cosa manca al calcio italiano, il presidente bianconero ha così risposto:

In primis gli impianti sportivi, in secondo luogo un progetto vero (…). Nessuno ha la bacchetta magica per cambiare le cose dall’oggi al domani, né Abete prima, né Tavecchio oggi, ma bisogna avere un progetto a medio-lungo termine nell’ottica di 5-10 anni, come hanno fatto Francia, Germania e Portogallo ciascuno a suo modo. È stato deciso di investire sulla goal line technology con una spesa per ogni singola squadra di 400 mila euro. Sono state trovate le risorse per risolvere 2-3 casi all’anno ma con la metà di quei soldi potremmo garantire sicurezza e certezza di intervento alle forze preposte”. 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top