Notizie

Anche a Bruxelles si tifa Napoli

31fbdaf62f5a03bc06adf1c1d2690a21

Se si parla del Belgio, le prime cose che vengono in mente sono le bontà gastronomiche come birra e cioccolato, oltre alle bellissime città di Bruxelles e Bruges. Nella capitale belga insieme alle tante istituzioni dell’Unione Europea, è presente anche il Napoli Club di Bruxelles. Un’ambasciata, un baluardo della napoletanità nel “Royame de Belgique”.
Abbiamo raggiunto Gaetano Castaldo, rappresentante del club che conta numerosi iscritti.

Come è nata la passione per il Napoli?

“La mia passione per il Napoli nasce da bambino, grazie a mio padre che mi portava allo stadio con lui. Ho avuto la fortuna di assistere alle prodezze del Dio del calcio Diego Armando Maradona e ricordo benissimo le feste per gli scudetti e la Coppa Uefa”.

Quanti tifosi come te assistono ai match del Napoli?

“Il numero varia da un minimo di 50 ad un max di 300 persone. Questo perchè in molti partono nel fine settimana, ma poi ci sono molti tifosi “occasionali” nel senso che sono turisti di passaggio che si fermano a vedere la partita al Pub Old Oak, che si trova nel quartiere europeo, insieme a noi. Normalmente abbiamo a nostra disposizione la sala superiore ma nelle partite di Coppa o in quelle settimanali abbiamo tutto il pub a disposizione”.

Ma come si vive la passione del Napoli all’estero?

“La passione per il Napoli all’estero si vive con maggiore forza. La distanza dalla città e dalla famiglia accresce il tuo legame con squadra e amici tifosi. Nel nostro club sono nate tantissime amicizie splendide al di là del Napoli”.

Come è visto il Napoli ed in particolare il calcio italiano in Belgio?

“Il Napoli si sta facendo conoscere in Belgio ed all’estero. Noi vediamo le partite in un pub irlandese che trasmette altre partite, ma grazie alla nostra passione e vivacità ci sono stranieri che guardano le partite con noi contagiati dal nostro tifo. E poi prima tutti conoscevano Napoli grazie a Maradona, ora grazie alle Coppe Europee è aumentata la considerazione per noi. I Belgi poi, dopo l’acquisto di Mertens, si sono incuriositi”.

Qualcuno di voi conosceva Koulibaly che ha giocato nel campionato belga con il Genk?

“Koulibaly è stata una grande sorpresa per noi, ma non per i belgi del nostro gruppo che lo conoscevano bene. Però non erano convinti che potesse fare bene nel campionato italiano e invece poi ha dimostrato importanti qualità che accresceranno il livello del Napoli”.

Come avete festeggiato la Supercoppa?

“Il 22 dicembre il locale era pieno, nonostante molti fossero in vacanza. E’ stata una bolgia unica ed incredibile”.

Un giudizio sulla gestione del Presidente Aurelio De Laurentiis.

“De Laurentiis ha migliorato il Napoli nella gestione finanziaria con un mercato accorto e, tranne alcuni casi, anche di qualità. Così facendo siamo arrivati ad altissimi livelli. Però il Napoli deve migliorare nelle gestione del rapporto tra società e tifosi, soprattutto con quelli all’estero.
Per noi è un problema reperire i biglietti per le trasferte all’estero con l’attuale sistema. Siamo favorevoli ai ticket on-line che prevede il ritiro del cartaceo al botteghino dello stadio che ospita il Napoli. Lo abbiamo fatto anche presente alla società, ma niente è cambiato”.

Il mercato invernale?

“Strinic e Gabbiadini sono due ottimi acquisti, ma sarei intervenuto anche a centrocampo”.

Il futuro di Rafa Benitez è in bilico, cosa farà?

“Benitez è più di un allenatore. Mi piace molto dal punto di vista tattico e umano. Ma è abituato a fare il manager che cura tutto a 360 gradi (impianti sportivi, settori giovanili) e purtroppo tale impostazione societaria è estranea al calcio italiano e credo che De Laurentiis non gli concederà tale libertà. Credo quindi che deciderà di andare via sopratutto se si dovesse liberare la panchina della nazionale spagnola”.

Alla luce degli ultimi risultati, il Napoli può raggiungere il secondo posto?.

“Non so se il Napoli raggiungerà la Roma (sono scaramantico), ma voglio che il Napoli combatta in tutte le partite con grinta e cinismo per non sprecare altre occasioni. Ora vi saluto, OVUNQUE SEMPRE E COMUNQUE FORZA NAPOLI !!”.

Si ringrazia Gaetano Castaldo e il Napoli Club Bruxelles per la disponibilità.

Articolo di Alessandro De Mattia

© Riproduzione riservata. Ne è consentito un uso parziale previa citazione corretta della fonte.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top