100×100 Napoli

Notizie

Arrestato Daniele De Santis, ultras Roma che ha sparato ai tifosi napoletani. Il Questore di Roma: “Non c’è stata nessuna trattativa con i tifosi”. La madre di Ciro perdona l’uomo che ha sparato al figlio. Intervento riuscito

c8c03a14b880e1993c74db74663b0cf1

Una bruttissima notizia sconvolge il pre-partita di Fiorentina-Napoli. Un giovane tifoso è rimasto colpito (pare al petto) da un colpo di arma da fuoco nel piazzale di Saxa Rubra, dove è previsto il parcheggio e l’arrivo per i tifosi napoletani secondo quanto stabilito dal piano di ordine pubblico. Le circostanze nelle quali il tifoso è stato colpito sono ancora da chiarire, tuttavia le notizie provenienti da Roma sono preoccupanti: pare infatti che la persona coinvolta sia in condizioni gravissime ed è ricoverata in ospedale.

AGGIORNAMENTO (ore 19,30): il tifoso sarebbe stato raggiunto da due colpi di pistola alle braccia e non al petto. Ora sarebbe ricoverato per un intervento chirurgico da effettuare con urgenza, ma (forse) non in fin di vita.

AGGIORNAMENTO (19,45): sarebbero rimasti feriti due tifosi e un agente: uno dei due supporter è ricoverato perchè colpito da due colpi di pistola: uno al braccio, che dovrà essere operato.

AGGIORNAMENTO (19,50): Negli scontri possibile coinvolgimento di tifosi romanisti e altri infiltrati. Ma la Questura smentisce che siano stati i tifosi giallorossi a causare gli scontri.

AGGIORNAMENTO (20,10): Smentito ferimento agente. I feriti sono 3, tutti tifosi del Napoli. Dei tre feriti due sono stati portati all’ospedale Villa San Pietro (uno ferito al torace, l’altro alla mano); un altro, con una ferita alla spalla e un’altra alla mano, è ricoverato al Santo Spirito.

AGGIORNAMENTO (20,25): Secondo un’altra ricostruzione gli spari sarebbero provenuti da un commerciante spaventato per gli scontri in corso. Restano molto gravi le condizioni di uno dei tre feriti, quello ferito al torace, per il quale è in corso un intervento chirurgico.

AGGIORNAMENTO (20,38): Secondo quanto diffuso dalla Questura di Roma con una nota, il triplice ferimento non sarebbe da collegare a cause occasionali ma a circostanze occasionali.

AGGIORNAMENTO (20,52): Le forze dell’ordine stanno ascoltando alcuni testimoni della sparatoria. Trovata la pistola presumibilmente utilizzata nell’occasione. Il fatto sembra essere estraneo a uno scontro tra tifosi e non avrebbe nulla a che vedere con la partita.

AGGIORNAMENTO (21,40): Pare ormai certo che ci sia stato un agguato estraneo a un conflitto tra tifosi, prosegue l’interrogatorio di alcuni testimoni. La partita si giocherà a partire dalle 21,45, dopo l’assenso degli Ultras partenopei.

ALTRI AGGIORNAMENTI – Per quanto riguarda il tifoso grave, il proiettile ha raggiunto la colonna vertebrale. E’ stata chiesta una consulenza ad un neurochirurgo. I chirurghi stanno valutando come estrarre la pallottola. La situazione è definita dai medici “stabile, ma critica” (ANSA). Nella sparatoria di Viale Tor di Quinto, luogo preciso dell’accaduto, sarebbe stato ferito anche un quarto uomo, colpito alla testa e trovato all’interno dello stesso vivaio dove è stata trovata la pistola. Non si esclude sia il custode dello stesso vivaio. Il cancello d’ingresso dell’esercizio commerciale era stato forzato, sul luogo la polizia scientifica sta facendo accertamenti. Ferito anche un altro passante, ricoverato al Gemelli con trauma cranico e fratture alle gambe. Nel complesso sembrerebbero dieci le persone ferite in modo più o meno grave.

4-05-2014
AGGIORNAMENTO NOTTE: In tarda serata un ultrà della Roma legato alla destra è stato interrogato in relazione al ferimento dei tre tifosi napoletani, e per lui potrebbe scattare il fermo. Si tratta del titolare o comunque di un dipendente del vivaio in Via Tor di Quinto. Nei suoi confronti la polizia avrebbe raccolto elementi tali da far ritenere che possa essere stato lui l’autore del ferimento. L’interrogatorio è avvenuto al Gemelli, dove l’ultrà è ricoverato con una gamba rotta.

AGGIORNAMENTO ORE 09:00: L’agenzia Ansia dichiara: “E’ stato sottoposto a provvedimento restrittivo Daniele De Santis, l’ultrà della Roma che è stato a lungo interrogato in serata in relazione al ferimento di tre tifosi del Napoli. Secondo la ricostruzione degli investigatori, De Santis avrebbe prima provocato alcuni tifosi partenopei e poi, dopo la loro reazione violenta, avrebbe fatto fuoco. L’uomo è ricoverato all’ospedale Gemelli con una gamba rotta. Sono tre le persone ferite da arma da fuoco durante gli episodi di tensione verificatisi nella zona di Tor di Quinto. In quello stesso punto si erano verificate tensioni tra tifosi del Napoli e ultras romanisti infiltrati a cui sono seguiti momenti di tensioni anche con le forze dell’ordine”.

AGGIORNAMENTO ORE 14: Ciro Esposito, il ragazzo ferito ieri a Roma, si è svegliato dal coma. A rivelarlo sono stati i genitori del ragazzo. Ecco le loro dichiarazioni.

AGGIORNAMENTO ORE 16: Il questore di Roma, Massimo Mazza, ha spiegato quanto accaduto tra i tifosi e i giocatori ieri allo stadio Olimpico prima della partita. Clicca qui per leggere le dichiarazioni. 

AGGIORNAMENTO ORE 16:50: È iniziata l’intervento chirurgico che durerà 7-8 ore. Nuove dichiarazioni anche della madre del ragazzo, in cui confessa di aver già perdonato l’uomo che ha sparato al figlio senza però capire le reali motivazioni che l’abbiano potuto spingere a compiere tale gesto. Clicca qui per leggere le nuove dichiarazioni 


AGGIORNAMENTO ORE 19.30:
L’intervento a cui è stato sottoposto Ciro Esposito è finito ed è riuscito. 

AGGIORNAMENTO ORE 21: La mamma di Ciro: “Nel mio cuore ho già perdonato chi gli ha sparato. Ciro è un ragazzo che ama la vita. Siamo una famiglia onesta di Scampia, come il 99% delle persone di questo quartiere”. Leggi qui tutte le dichiarazioni della mamma Antonella.

Inside Articles Bottom
To Top