Notizie

Auguri, Napoli

88 anni, ma non li dimostra.

Un’esistenza lunga, vissuta nell’anonimato per anni interi, per poi esser baciata dal fato, o forse dai piedi fatati, quelli di Diego Armando Maradona.

Poi nuovamente il baratro, quello che fa male, quello che mette paura, quello che atterrisce. Giorni bui quelli, con la famiglia in trepidante attesa e l’affetto di 6 milioni di tifosi sparsi nel mondo appeso ad uno stesso filo, quello della speranza.

Poi arriva lui, l’imprenditore ignorante, della materia calcio, si intende. Preleva una fede mortificata, la rivitalizza, la cura, le da forza e blasone. La piazza è felice, ma poi si spacca. L’intromissione di sceicchi ai vertici di società di calcio spingono oltre fantasia e pretese. Ma Don Aurelio è sordo, il suo viaggio continua, il prestigio della sua società anche. Lentamente, ma cresce. Così come il valore della rosa, sempre più competitiva, sempre più vicina a stringersi forte al petto un abbinamento cromatico, il tricolore.

Un tetto su cui auspicano a risalire tutti, Presidente, società, tifoseria, stampa. Un tetto che darebbe lustro ad una città troppo spesso mortificata. Un tetto che troppo spesso è stata utopia per il popolo azzurro.

88 anni e non li dimostra.

Auguri, Calcio Napoli. I tifosi tutti, ti augurano buon compleanno e lunga vita. In fondo, al di là di rimostranze dettate da un folle amore, il tifoso desidera solo tu esista. Sapere di te, sentire la tua presenza, seguire le tue sorti, riempie il cuore. Dietro quell’azzurro c’è un mondo, la “napoletanità”, dentro quella casacca c’è un popolo. Buon compleanno Napoli.

Inside Articles Bottom

I più popolari

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttore Responsabile: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013
Registrazione al tribunale n. 3751
Email: 100x100napoli@gmail.com

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top