Notizie

Auguri, Pocho!

Arrivò in punta di piedi, nello scetticismo generale, con qualche chilo di troppo, finanche appesantito nei movimenti, intimidito da un ambiente a lui sconosciuto, nascosto dietro una folta e lunga capigliatura a caschetto, depresso dalla recente idea di abbandonare il calcio per tornare a fare l’elettricista.

Era l’estate del 2007 quando Ezequiel Lavezzi si presentò in ritiro a Feldkirchen, in Austria.

Da quel momento il Pocho ha rimesso in piedi se stesso, la sua condizione atletica, la sua dirompenza. Nel silenzio, dettato dal suo carattere introverso, ha conquistato Napoli grazie al suo cuore grande, alla sua totale dedizione alla causa azzurra.

Emblematica la sua immagine esultante e commossa dopo la conquista della Coppa Italia nel 2012: il Pocho aveva già un accordo con il PSG, grande opportunità professionale per lui. Tutto il popolo azzurro ha capì, comprese.

Il Napoli, Napoli ed il Pocho si dissero addio.

Ma il legame non si è mai interrotto, l’amore non è mai finito, anche a distanza.

Il Pocho oggi compie 30 anni. Auguri Pocho. Napoli non dimentica.

Inside Articles Bottom
To Top