Notizie

Avversari ai raggi X. Il Bologna dell’ex Donadoni

256b95f549e7547fda8f892557cf61e4

Il Napoli affronterà gli emiliani al Dall’Ara nel lunch match della quindicesima giornata del campionato di Serie A. Oggi alle ore 12:30 il Bologna proverà a fermare il Napoli capolista.

Quasi certamente il modulo sarà il 4-3-3, scelto dal tecnico Roberto Donadoni da quando ha preso il posto dell’esonerato Delio Rossi a partire dall’undicesima giornata. Nelle quattro partite con l’ex tecnico del Napoli in panchina il Bologna ha ottenuto in casa, una vittoria per 3-0 sull’Atalanta e un pareggio 2-2 con la Roma, mentre in trasferta una vittoria a Verona con l’Hellas per 2-0 e la sconfitta per 0-0 con il Torino.

La rosa del Bologna è formata da un mix di giocatori esperti (come Gastaldello), giovani emergenti (come Donsah, Diawara e Masina) e calciatori in cerca di rilancio (come Destro e Giaccherini).  
In porta c’è il portiere di Castellammare di Stabia Mirante, che lo scorso anno quando era al Parma fu protagonista di un violento battibecco con Gonzalo Higuain.

Il Bologna ha necessità di fare risultato, perchè in in questo campionato è al terz’ultimo posto con 13 punti ottenuti dopo 4 vittorie, 1 pareggio e 9 sconfitte. Sono appena 13 i gol segnati (uno in più del solo Higuain) contro i 19 subìti, per una differenza reti di -6. 

Il capocannoniere della squadra è Mounier con 3 gol, seguito da Destro, Giaccherini e Masina con 2, Brienza, Donsah, Mancosu e Gastaldello con 1.

I punti di forza del Bologna sono senz’altro l’esterno Masina e il fantasista Giaccherini, anche se molto dipenderà dalla giornata di forma del centravanti Destro. Dovrebbe partire dalla panchina Brienza, un giocatore che con la sua tecnica individuale potrebbe creare qualche problema alla difesa azzurra, così come Gastaldello sui calci piazzati. Ma forse, le vere insidie di questo incontro sono nascoste nel dente avvelenato di Donadoni e nell’ambiente del Dall’Ara da qualche anno ostile ai colori azzurri.

La curiosità della giornata è vedere chi vincerà la sfida del primo quarto d’ora. Infatti, nei primi quindici minuti di gioco, il Napoli è la squadra che ha segnato di più mentre il Bologna è quella che ha subìto di meno. 

La netta superiorità del Napoli e i circa 10-15 mila napoletani previsti allo stadio di Bologna, potrebbero rappresentare il giusto antidoto ai colori rossoblù.

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top