Avversarie Champions

Avversari ai raggi X. Il Club Brugge, finalista di Champions League nel 1978

073922e879e9a64cabc3f04ca26fc3ad

Il club belga è stato fondato nel 1891. Non ha mai vinto un trofeo europeo. Il Club Brugge, dopo l’Anderlecht, è la squadra più seguita in Belgio. Il massimo risultato ottenuto in campo internazionale è la finale di Champions League (all’epoca denominata Coppa dei Campioni) persa nel 1978 contro il Liverpool e raggiunta dopo aver eliminato la Juventus in semifinale. In Patria è la squadra che ha vinto più Coppe del Belgio (11 l’ultima nel 2014-2015) e più Supercoppe (13 l’ultima nel 2005), oltre alle vittorie di 13 campionati (l’ultimo nel 2004-2005).
Con la maglia nerazzurra del Club Brugge, oltre all’attaccante francese Papin, hanno giocato alcuni calciatori che militano nel calcio italiano, come Bacca del Milan e Perisic dell’Inter. La bandiera storica del club è sicuramente Jan Celeumans, che ha giocato 407 partite e segnato 171 gol con la maglia del Club Brugge.  

La scorsa stagione il Club Brugge ha vinto il campionato regolare, ma si è poi classificata seconda nei play-off alle spalle del Genk campione, conquistando così il diritto di partecipare ai preliminari di Champions League. Dopo aver superato i greci del Panathinaikos (sconfitta 2-1 in Grecia e vittoria in casa per 3-0), i belgi sono stati retrocessi in Europa League dopo aver perso i play-off contro il Manchester United, sconfitti sia in Inghilterra (3-1) che tra le mura amiche (0-4).

In campionato la squadra delle Fiandre è 7° in classifica con 10 punti a 6 dalla capolista Oestende. Nelle sette partite giocate il Club Brugge ha ottenuto 3 vittorie in casa (clamoroso il 7-1 sullo Standard Liegi) e fuori casa 1 e 3 sconfitte. Proprio in trasferta, nell’ultimo turno ha perso 2-1 con il Moscroun. 
 
Il Club Brugge, allenato dal grande ex portiere della nazionale belga Preud’Homme, in questo inizio di stagione si è schierato prevalentemente con il 4-3-3 in campionato e con il 4-1-2-3 nelle partite europee. La formazione base del 4-3-3 prevede Bruzzese tra i pali; De Fauw, Duarte, Mechele e De Bock in difesa; Vormer, Vazquez e Simons nella linea mediana; Bolingoli-Mbombo, De Sutter e Diaby in attacco. Il 4-1-3-2 invece di solito si schiera con Bruzzese; De Fauw, Duarte, Mechele, e De Bock; Simons davanti la difesa; Vormer, Vazquez e Bolingoli-Mbombo alle spalle delle due punte De Sutter e Diaby. De Sutter non è tra i convocati e il suo posto in attacco potrebbe essere preso o da Oulane o da Dierckx.

Napoli e Club Brugge sono al loro primo confronto diretto. Sono invece otto i precedenti del Club Brugge giocati in Italia contro squadre italiane, terminati con 2 vittorie, 2 pareggi e 4 sconfitte. Il Napoli ha affrontato due volte al San Paolo una squadra belga: il 6 aprile 1977 semifinale di andata della Coppe delle Coppe Napoli-Anderlecht 1-0 (gol di Bruscolotti9; il 7 novembre 1979 Napoli-Standard Liegi 1-1 (gol di Damiani per il Napoli) nei sedicesimi di finale di ritorno di Europa League (all’epoca Coppa Uefa). Entrambe le volte però il Napoli venne eliminato per le due sconfitte subìte fuori casa.

Nelle competizioni europee, il Napoli in casa è reduce da tredici risultati utili consecutivi (9 vittorie e 4 pareggi), mentre il Club Brugge ha rimediato tre sconfitte nelle ultime tre partite disputate. La scorsa stagione entrambe le squadre sono state eliminate in Europa League dal Dnipro, il Club Brugge nei quarti di finale il Napoli in semifinale.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top