Notizie

Avversari ai raggi X. La Sampdoria di Walter Zenga

caf8c1eaa079d24a01b5e5f32a162b71

I blucerchiati domenica alle 20:45, sfideranno il Napoli al San Paolo per la seconda giornata del campionato di Serie A. L’exploit della scorsa stagione non spinto Sinisa Mihajlovic a restare sulla panchina del club del presidente Ferrero. Il sebo ha deciso di passare al Milan. Oggi ad alenare i doriani c’è Walter Zenga, ex portiere dell’Inter, spesso trafitto dai gol di Maradona e Careca.

Dopo la prima giornata di campionato la Sampdoria è prima in classifica per differenza reti, grazie al netto 5-2 con il quale ha superato il Carpi al Marassi di Genova, riscattando così la delusione della precoce eliminazione nei preliminari di Europa League contro il Vojvodina.

Il modulo adottato da Zenga in queste prime tre uscite stagionali ufficiali, è stato il 4-4-2. 
Tra i pali Viviano, portiere che è nel giro della nazionale. La linea difensiva prevede da destra a sinistra Cassani, Silvestre, Coda, Zukanovic. I quattro di centrocampo dovrebbero essere Krsticic, Fernando, Barreto e Soriano. Le due bocche di fuoco dovrebbero essere Eder e Muriel, autori di tre gol a testa dei sette realizzati dalla Samp. Le prime alternative sono Regini in difesa, Ivan e Palombo a centrocampo, anche se il capitono storico dei blucerchiati è stato utilizzato come difensore centrale.

In attesa di conoscere il destino del centrocampista Soriano, seguitissimo proprio dal Napoli, nelle ultime ore il club ligure ha acquistato il 25enne centrocampista colombiano Carbonero, che però difficilmente farà parte dell’undici titolare domenica sera. Tra le (momentanee) riserve c’è Antonio Cassano. Il 33enne fantasista barese, non è ancora pronto per giocare una partita intera, anche se si sta allenando duramente per cercare il riscatto personale nella stagione che porta ai campionati Europei del prossimo mese di giugno in francia.

Zenga ha impostato la sua squadra sul possesso palla, con verticalizzazioni improvvise per i veloci attaccanti. Attacco pericoloso ma difesa che lascia parecchi spazi agli avversari. Lo testimoniano i quattro gol subìti in casa dal Vojvodina in Europa League e dai due incassati dal Carpi in campionato, anche se questi ultimi due sono il frutto di un calo di tensione nel finale di partita quando i doriani erano in vantaggio sul 5-0.

La Sampdoria che scenderà in campo domenica, sarà una squadra piena d’entusiasmo dopo la vittoria sul Carpi. 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top