Notizie

Baiano: “Ormai le squadre sanno come bloccare il Napoli, non è solo sfortuna. Su Fiorentina-Napoli…”

d190ef9d3f8bac4398919e5372081eed

L’ex-giocatore di Fiorentina e Napoli ha commentato Napoli-Milan e le prospettive in vista delle sfide a Villarreal e Fiorentina. Ciccio Baiano, doppio ex della sfida in programma lunedì al Franchi di Firenze, ha parlato a radio Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue dichiarazioni:“Manca un po’ di fortuna ma non si può dire solo questo. Qualche calciatore ha bisogno di rifiatare e non è brillante come un mese fa. Questo rientra nella normalità, i giocatori non sono macchine. Quando si abbassa la forma, anche il gioco ne risente. Ieri il Napoli ha provato a vincere la partita, è mancato un pizzico di fortuna contro un buon Milan che non era però niente di eccezionale. Io nel Milan non vedo campioni, a parte Bacca forse. Il 4-2-4 può essere una via per scardinare le difese anche se il problema non è il modulo ma la fatica quando non ci sono spazi da attaccare perché nel gioco di Sarri sono fondamentali i passaggi in velocità ad attaccare lo spazio ma quando trovi squadre chiuse devi cercare di andare uno contro uno. La Juve è stata molto intelligente, non ha dato spazio ha aspettato è ripartita ed ha vinto, secondo me non meritando, ma ha fatto una partita molto intelligente. Il Napoli se gli dai spazi diventa devastante, quindi per limitarlo bisogna aspettarlo. Ora ci vuole l’uno contro uno altrimenti si creerà sempre poco. Quando non ci sono spazi la partita è bloccata e bisogna sbloccarla su calci piazzati come il 75% delle partite. Se si gioca contro una squadra inferiore, giocando 80 minuti in area di rigore prima o poi si trova il gol ma quando sono partite equilibrate come quella di ieri ti devi affidare a un calcio di punizione o calcio d’angolo. Il problema di non trovare spazi poi non è solo del Napoli, fa parte della difficoltà del nostro campionato. Il Napoli è andato bene finora ma poi hanno capito come fermarlo ossia chiudendosi e facendo il catenaccio, che adesso si dice “giochiamo di ripartenza” per non dire il catenaccio di cui noi siamo stati maestri. Lunedì sera sarà una bellissima partita, anche la Juventus non ci ha abituati a chiudersi eppure si è chiusa contro il Napoli quindi non metterei la mano sul fuoco sul fatto che la Fiorentina non  si chiuda. Sousa è portoghese ma ragiona da italiano quindi non credo che andrà a prendere il Napoli alto avendo due centrali Astori e Gonzalo che non sono dei fulmini di guerra in quanto a velocità.”

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top