Notizie

Battaglia: “La sentenza si poteva intuire, non dipende dai giudici ma dal referto”

Ai microfoni di Radio Crc è intervenuto Emilio Battaglia, giudice sportivo della Lega Serie B:

“Diciamo che la Serie B è figlia della Serie A e non mancano gli episodi discussi – esordisce -. Noi riceviamo i referti degli arbitri, facciamo le nostre scelte che poi vengono diramate sotto forma di comunicato. Questa è la procedura. Sul caso specifico non ho nulla da dire, sul referto anticipato di Irrati può essere deduzione giornalistica. Norma alla mano, l’art 19 prevede al numero 10 una sanzione di una giornata, poi al numero 4 la squalifica di due giornate per condotta ingiuriosa e irriguardosa. Le aggravanti sono le frasi ingiuriose e/o reiterate riportate nel referto che possono determinare 4 o 5 giornate di squalifica. Noi siamo come i notai applichiamo norme in maniera automatica, la decisione delle attenuanti o aggravanti dipende dal referto.

Margini per il ricorso? Dipende sempre dal contenuto del referto, in gioco potrebbe essere una giornata da ridurre per le aggravanti, mi riferisco al numero 4 dell’articolo 19. Bisogna leggere gli atti, nelle pieghe del referto i legali del Napoli individueranno le eventuali crepe da ricorso, non posso ora parlare dell’eventuale numero di giornate da ridurre”.

Inside Articles Bottom
To Top