Notizie

Benitez e il solito bicchiere mezzo pieno: “Il secondo posto lo vede possibile? Ovviamente! Il nostro obiettivo resta sempre raggiungere la Roma”

fc65c6b87ec376ce35ae46bc617ba779

Sorridente l’allenatore ispanico Rafa Benitez, ha rilasciato l’intervista nel post partita di Skysport, come di consuetudine. Queste le parole del mister:
Benitez, il suo Napoli ci ha sorpreso stasera. Con un gioco e dei risultati così, in Europa League avreste potuto dire la vostra.

Non è facile decidere quando dover fare più reti, è mancata la fase difensiva, oggi hanno mostrato però carattere e orgoglio.

Nel primo tempo c’è stato qualche problema in fase di non possesso e poi come mai la scelta di Zapata invece di Higuain?
Cercavamo un giocatore forte di testa, Zapata si allena bene e volevo dargli un’opportunità e volevo dare un po’ di riposo a Higuain.
In fase di non possesso ci sono i soliti problemi. Abbiamo cambiato tanto, ci sono tanti esterni di difesa infortunati. Dobbiamo continuare a lavorare perché si deve migliorare e non è facile”. 

Oggi si è visto un Hamsik più partecipe, è svanito il problema?
Lui è un giocatore importante quando si fa vedere, ha fatto un buon lavoro in fase di possesso, corre e dà sempre una buona palla. Anche in fase difensiva aiuta i compagni. 
Abbiamo cambiato per gestire meglio gli spazi e non perché non stesse andando bene.

Henrique voleva “tirare il coniglio dal cilindro” quando ha fatto quel gesto dopo il gol? Ed è un giocatore che può fare qualsiasi ruolo?
Ha giocato in tutti i ruoli, è uno che è attento, ha la qualità per gestire le partite nei diversi ruoli.

In questa situazione, i 6 punti dalla Roma li vede possibili?
Ovviamente, il nostro obiettivo resta sempre raggiungere la Roma. Manca la partita contro la Juventus che è l’ultima delle due partite che facciamo a settimana. Dopo di questa ritorneremo a giocare una partita a settimana e sarà più facile per noi gestire gli impegni.

La Juve non avrà Tevez. 
Tutti gli altri che hanno sono giocatori di massimo livello.

In Italia è esplosa la Clasicomania dopo Real-Barcellona. Vogliamo dire che in Spagna non è tutto ora quello che luccica?
Valencia, Athletic, Real Sociedad o Valencia giocano bene, ma le prime tre sono di un altro livello. La differenza, però, in Spagna la fa la Nazionale che gioca molto bene.

Così Rafa Benitez commenta la vittoria della sua squadra, ai microfoni di Mediaset Premium: “’Credo che devo analizzare cose sia positive che negative. Loro hanno costruito molto nel primo tempo, ma noi abbiamo finalizzato di più e chiuso in vantaggio 4-0″.

Stasera ha schierato Zapata, ha cambiato idea su di lui?
“Zapata è giovane ed ha una struttura fisica importante, ma lasciare fuori Higuain è difficile. Non abbiamo potuto dargli molte occasioni, ma stasera ha fatto bene. Lui viene dal campionato argentino e non era pronto ai ritmi del campionato italiano. Per questo, abbiamo deciso di utilizzare maggiormente Pandev”.

Su Callejon lei ci aveva visto giusto in estate.
“Callejon sta facendo bene, ho detto che avrebbe segnato 15-20 gol e siamo vicini. L’importante che i suoi gol servano per farci vincere le gare”.

Difesa con Fernandez e Britos, Henrique e Réveillère sugli esterni.
“Nelle ultime partite siamo più solidi in difesa e abbiamo avuto molte difficoltà a causa degli infortuni occorsi a Maggio, Mesto e Britos. Non è stato facile avere a disposizione la stessa difesa. Ci sono stati anche problemi a centrocampo”.

Arrivare terzi in classifica limiterà un po’ anche nella preparazione, credete ancora nel secondo posto?
“Arrivare al secondo posto è un vantaggio, puoi rischiare di più sul mercato. Dobbiamo crederci ancora”.

Domenica c’è la Juventus.
“Mentalmente siamo preparati, sappiamo quanto sia importante per i tifosi questa gara”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top