100×100 Napoli

Notizie

Benitez: “La squadra è forte ma dobbiamo tenere i piedi per terra. Ecco dove possiamo arrivare se continuiamo di questo passo”

c53fe6a4dfc53a24a128db51961184fe

Rafa Benitez non ha tenuto la consueta conferenza stampa che anticipa Napoli-Sassuolo. Ma il tecnico ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

Queste le sue dichiarazioni: “La vittoria a Trebisonda è una soddisfazione ma a noi interessa fare una buona partita e portare risultati, giocando un buon calcio”.

Perché non è merito del Napoli se ha vinto?
“A noi interessa come abbiamo affrontato i turchi. Abbiamo iniziato bene con la mentalità giusta. L’ambiente in Turchia è caldo e vincere non era facile, i complimenti vanno ai ragazzi che sono scesi in campo concentrati”.

Volete arrivare in fondo all’Europa League?
“Guardiamo partita dopo partita. Arrivare agli ottavi è positivo ma vediamo in seguito perché poi arrivano squadre forti. Abbiamo tante partite da giocare in queste due settimane”.

In campionato sei vittorie di fila e poi lo stop a Palermo. Se si continua così dove può arrivare il Napoli?
“Ne abbiamo vinte sei di fila e a qualche traguardo arriviamo di sicuro”.

Gabbiadini in panchina col Sassuolo?
“Ci può stare. Noi abbiamo creato la competizione tra di loro e fa solo bene. Lui cresce e si inserisce bene con la squadra. Ci sono tante partite e ognuno darà il suo contributo, tutti sono importanti”.

Gabbiadini ha dimostrato di essersi inserito bene.
“Lui è uno che sta imparando, voglio che impari il nostro modulo e il modo di giocare. Gestire la partita e inserirsi dipende da tanti fattori e lui lo sta facendo bene. Si sono inseriti bene anche De Guzman e David Lopez”.

Higuain e Gabbiadini gemelli del gol?
“Mi fa piacere sentire parlare di questo, prima si parlava anche di Callejon, Hamsik che adesso sta facendo molti assist e si parla del Napoli anche se non c’è Insigne e questo vuol dire che la squadra è forte. Tutti continuano a giocare e la squadra vince”.

La squadra cresce partita dopo partita. Zapata con Gabbiadini dal primo minuto lunedì?
“Zapata e Gabbiadini possono giocare. Abbiamo due possibilità ed è positivo per tutti. Per me come allenatore è un problema”.

Ieri si è allenato Rafael e anche Higuain.
“Ieri ho parlato con Rafael e Andujar. Il portiere è un ruolo speciale e possono solo migliorare. Per lunedì vedremo chi sarà in campo, siamo al 50 e 50”.

Lunedì ci sarà il Sassuolo che sta facendo bene.
“Sarà difficile ma noi proveremo a dare continuità e gestire questa situazione positiva senza perdere la testa”.

Il suo futuro?
“Bisogna aspettare. Dobbiamo concentraci su altro. Dobbiamo capire, soprattutto a Napoli, che abbiamo due mesi importanti e sarebbe meglio non parlare del mercato e del mio futuro ma solo sulle gare che verranno”.

A Trebisonda vittoria che la porta a 50 vittorie. Se lo aspettava?
“Io ho sempre avuto fiducia nella squadra. Bisogna sempre migliorare ma qualche volta capita che si pareggia e o si perde. Possiamo fare sempre meglio”.

Squadra in lotta su più fronti.
“Quando si vince un titolo ci si aspetta sempre molto ma si vince alla fine. Siamo gli unici ad aver alzato due trofei in un anno e in più lottiamo su tre fronti. In campionato vediamo dove arriviamo. Ci sono tante partite e tutte importanti ma noi dobbiamo restare concentrati”.

Inside Articles Bottom
To Top