Notizie

Borussia Dortmund – Arsenal, una sfida tra big d’Europa. E Il Napoli tifa per un pari…

In Inghilterra hanno scritto ieri che Arsene Wenger firmerà il prolungamento del contratto con l’Arsenal dopo la promozione in Champions. E’ quindi sicuro che il 64enne francese, in scadenza a fine stagione e tentato dal Paris Sg, non prenderà la penna domani per autografare le sue nuove condizioni di lavoro: l’Arsenal può al massimo andare in fuga ma non qualificarsi subito in un gruppo equilibrato con tre squadre a sei punti. Il Borussia Dortmund invece crede di più a una soluzione anticipata, viste le due gare interne consecutive. Due pieni con gli inglesi e il Napoli basterebbero per lasciare le rivali a scornarsi nell’ultimo frontale. I vice-campioni d’europa hanno vinto le ultime 7 eurogare nella propria cattedrale e in questa stagione sono al cento per cento negli 8 incontri tra campionato e coppe. Inoltre non hanno mai perso qui contro club inglesi. All’andata prevalsero 2-1, sono favoriti. Jurgen Klopp, al ritorno in panchina dopo due giornate di qualifica, ha raccontato: «Loro mi piacciono tanto, sembrano un’orchestra. Però tengono il volume basso. Noi invece siamo una band di heavy metal, preferiamo i toni altissimi». Wenger ha risposto: «Ne capisco poco di musica: ma sarà una gran partita». Capolista della Premier contro seconda di Bundesliga: non ci si potrà annoiare. Wenger, alsaziano, parla anche la lingua dei vicini, ed è sempre stato nel mirino delle big di Bundesliga; il Bayern gli ha fatto una corte spietata negli anni scorsi, sia per le capacità che per le sue origini tedesche. Ma l’allenatore non ha mai voluto lasciare l’Arsenal. Anche Ozil è cresciuto in Germania e conosce bene l’ambiente dell’arena giallonera: «Il Borussia Dortmund è più forte di quello dell’anno scorso. Chi vince in casa nostra, come hanno fatto loro all’andata, può anche prendersi la coppa» ha detto il nazionale tedesco, osservato oggi dal c.t. Joachim Low. L’Arsenal non perde in trasferta da 14 gare. Un pari sarebbe salutato con i botti, a Napoli. 

Qui la scheda tecnica dell’Arsenal 

Qui la scheda tecnica del Borussia Dortmund

Fonte: La Gazzetta dello Sport

Inside Articles Bottom
To Top