Calcio&Business

Calciomercato: record di spesa per i trasferimenti internazionali nel 2014

b80dbfc64e51246f5fa759a4e841616f

FIFA TMS, ha presentato il report Global Transfer Market 2015.

 

Il report, esamina i dati e gli andamenti emersi nell’anno solare 2014 dal calciomercato internazionale. Una novità di questa edizione è la presenza di informazioni sulle attività di mercato a livello di singolo club.

Il Global Transfer Market 2015 fornisce una analisi completa del mercato internazionale, così da migliorare la conoscenza del calciomercato per club, federazioni affiliate, intermediari e addetti ai lavori del mondo del calcio, e si propone da supporto ai responsabili, nelle loro strategie relative ai trasferimenti.

Il Global Transfer Market 2015 include informazioni esclusive sull’attività di mercato, su numeri e costi dei trasferimenti, sulle caratteristiche dei giocatori e sul coinvolgimento degli intermediari nelle trattative. Per la prima volta, poi, include una sezione dedicata ai trasferimenti di atleti minorenni registrati nel Transfer Matching System internazionale, assieme alla classifica delle nazioni che ne hanno ingaggiati di più nel 2014.

Di seguito alcuni dei dati più significativi:

· Nel 2014, la cifra totale per i trasferimenti internazionali ha raggiunto la quota record di USD 4.1 miliardi

· Il numero totale di trasferimenti internazionali nel corso del 2014 è stato 13.090

· Il Brasile è stata la nazione più attiva sul mercato, con un record di 646 trasferimenti in entrata, e 689 in uscita

· L’Inghilterra è stata la nazione che ha speso di più per i trasferimenti (USD 1.17 miliardi), mentre la Spagna è quella che ha incassato di più (USD 667 milioni)

· Nel 2014, i club italiani hanno speso in totale USD 306 milioni, 200 milioni in meno rispetto alla cifra relative al 2013

· Nel corso del 2014, 45 giocatori si sono trasferiti dall’Italia all’Inghilterra, per un totale di USD 79 milioni

· L’età media dei giocatori coinvolti in trasferimenti durante l’anno è stata di 25 anni e 6 mesi. L’età media dei giocatori arrivati in Italia è di 22 anni e 10 mesi, la più bassa tra quelle delle principali leghe europee

· USD 236 milioni sono stati pagati dai club come commissioni per gli intermediari nel corso del 2014.

L’Italia è al secondo posto tra le nazioni che hanno speso di più per gli intermediari, con USD 36 milioni nel 2014. Tuttavia, la cifra è in ribasso rispetto ai USD 44 milioni pagati nel 2013.

RIPRODUZIONE RISERVATA ©

Inside Articles Bottom
To Top