Notizie

Cambio di modulo? E’ stato studiato a tavolino. Sarri spiega il perché

Dal 4-3-1-2 al 4-3-3 il passo è breve. Un cambiamento che tutti aspettavano, che Sarri sapeva di dover fare e che è arrivato al momento giusto. Inizialmente il tecnico ci ha provato ma il risultato era: molti gol subiti, pochi segnati, difesa non equilibrata. Insomma i giocatori cercavano di seguirlo ma non ci riuscivano, non si sentivano a proprio agio in quel modulo. Allora arriva la svolta.
Il cambiamento ha giovato a tutti: pochissimi gol subiti, molti segnati e la difesa è ben collaudata. Anche se Sarri sa che il 4-3-3 ha delle piccole insidie, una su tutte quella di lasciare troppo solo Higuain.

Lo stesso tecnico ha spiegato i pro e i contro di questi due moduli: “Il 4-3-3 ci sta dando equilibrio e continuità che ci serviva. Il rischio è quello di lasciare isolato Higuain cosa che con l’altro modulo non succederebbe ma ci lascerebbe, invece, la fase difensiva più scoperta”.

Visti i risultati meglio un Higuain “solo” tanti i suoi gol arrivano comunque, che troppi gol subiti.

Sponsor 2

Ultimi Articoli

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttore Responsabile: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013
Registrazione al tribunale n. 3751
Email: 100x100napoli@gmail.com

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top