Notizie

Camilo Zuniga, bentornato!

7be2009338f404d05799285c0a9c5ce9

Sampdoria-Napoli è una gara finita prima di iniziare. Le classifiche delle due compagini fanno dormire sogno tranquilli, talmente rasserenanti da produrre ben 7 reti e rendere la gara divertente.

 

Il gol del Napoli sono stati ben cinque, ma potevano essere sei. A sfiorarlo, al minuto 84, un colombiano che non calpestava campi di gioco dal 1 ottobre del 2013, Juan Camilo Zuniga.

223 giorni lontano da una gara ufficiale. Un’eternità per un calciatore professionista. Tanti sono i giorni che Juan Camilo Zuniga ha vissuto lontano dal terreno verde. Giorni duri, durissimi, trascorsi tra sofferenza, apprensione, attesa, mistero. Già, un mistero, quello legato ad un ginocchio che si gonfiava e sgonfiava con la stessa frequenza con cui è visibile il sole londinese.

Ventidue minuti per dire che è tornato. Giusto il tempo per qualche sgroppatina a passo lento, un fallo tattico ed un gran tiro dal limite dell’area finito a fil di palo.

Già, ventidue, come gli anni che aveva quando il Napoli lo acquistò dal Siena.

Ventidue, come i grazie che diciamo allo staff medico del Napoli per aver restituito al Napoli, ed al calcio, uno tra i terzini fluidificanti più forti d’Italia. 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top