Notizie

Carli, ds Empoli: “Da autolesionisti mettere in discussione Sarri. Domenica Napoli grande favorito”

8cd7a692e406bef6f4cce15811230ce4

Il direttore sportivo dei toscani parla in vista di Empoli-Napoli. Marcello Carli, ds dell’Empoli, è intervenuto sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue dichiarazioni: “Ritrovare Sarri, ritrovare dei ragazzi che qui hanno fatto la storia e con cui hai passato momenti fantastici è bellissimo. Sarri non potrà che essere accolto meravigliosamente dal pubblico empolese.”

“Io di Sarri potrei scrivere un libro perché ho passato tre anni intensi facendo trasferte in macchina con lui. Mi ha contagiato un minimo di scaramanzia, anche se lui è esagerato in questo (ride, ndr). Voglio bene a Sarri, con lui ho passato momenti straordinari e gli auguro il meglio al di là della partita di domenica. Ci affronteremo lealmente e vogliamo dare il massimo per vincere.”

L’Empoli l’anno scorso iniziò male per poi ingranare. Il Napoli ha fatto bene nei primi minuti col Sassuolo e nel primo tempo con la Samp, si aspetta che il Napoli si riprenda” “Quello che deve fare il Napoli non sta a me dirlo. Io so cosa fare con Giampaolo. I tifosi del Napoli possono stare tranquilli perché c’è una squadra forte e un direttore sportivo bravo. Su Sarri io non faccio testo. Ho il dovere morale e profesisonale di ammirare Giampaolo come ho fatto con Sarri quindi devo pensare a lui. Se metti Sarri a Napoli e lo metti in discussione dopo due partite significa essere autolesionisti e voler buttare tutto all’aria. Un dirigente intelligente potrebbe non volere un allenatore che vince ma lavora male ma volere un allenatore che non vince immediatamente ma lavora bene. Per mettere in atto delle scelte come quelle di De La bisogna avere coraggio e fantasia. L’importante è che la squadra emozioni ed abbia il coraggio di fare determinate cose. Per quanto riguarda la mia squadra è chiaro che 90 su 100 perdiamo col Napoli però a noi interessa il lavoro fatto da Giampaolo. Bisogna credere nel lavoro che si fa, accompagnando Sarri quotidianamente nel creare un ottimo gruppo.”

Un passaggio su Dioussé: “L’esperienza è importante, abbiamo fatto errore individuale su secondo gol e sotto rete a Milano. il calcio è fatto da queste situazioni qui. non puoi giudicare una partita se un tuo ragazzo fa un errore in attacco o difesa perché il risultato è condizionato. Dioussè già era in prima squadra l’anno scorso, Sarri lo apprezzava ma c’era Valdifiori. Giampaolo l’ha visto bene e l’ha fatto giocare. Ha un grande futuro ma deve poter sbagliare e ad Empoli questo è possibile.”

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top