Notizie

Cavani: un addio non così triste

eeb6190c90d64447dc7caf257152cf6b

Eresia! Pazzia! Follia pura!
Queste sono stati i pensieri sorti nelle menti di ogni tifoso napoletano al solo vociferarsi di un possibile addio di Cavani. Ma tutto ciò è successo. Non erano solo voci campate in aria.  Il 16 luglio 2013, l’uruguaiano, passa ufficialmente alla società francese del Paris Saint-Germain, per 64 milioni di euro, firmando un contratto quinquennale.
E che ne sarà di noi?
Tutto ci si aspettava, tranne un campionato del genere con un attacco così efficace.
Si è detto addio a Cavani ma è arrivato Higuain. Si è detto anche addio a Lavezzi ma è arrivato Callejon. Per non parlare di Mertens! 
Diciamo che non ci si può minimamente lamentare.

Se l’uruguaiano è riuscito a fare 104 gol in 3 anni (33 il primo, 33 il secondo e 38 il terzo), il Napoli di quest’anno ha fatto in totale 104 gol. Praticamente, i gol che gli azzurri hanno totalizzato nell’ultima stagione, fatti in Europa in lungo e largo, fatti in campionato e serviti per mettere in bacheca la Coppa Italia, sono stati pari a quelli totalizzati dal Matador in tre anni. 
Higuain da solo ha segnato 24 reti in confronto alle 33 messe a segno da Cavani nel suo primo anno in azzurro. In ordine decrescente poi ci sono Callejon (20), Mertens (13), Insigne (9), Pandev (8), Hamsik e Zapata(7), Dzemaili (6), Inler (4), e poi Albiol, Britos, Henrique e Jorginho a quota uno. 
Si può affermare che quest’anno Benitez abbia creato proprio una truppa sforna gol: il Napoli è stato campione di gol (stracciati gli 87 della precedente annata mazzarriana) ed anche di vittorie esterne in campionato, ben 10.

Nonostante i prodigi di questo campionato, però, non bisogna certo dimenticarsi del Matador che in tre anni è riuscito a portare il Napoli ad alti livelli; Edinson si prodigava pure per la squadra, ma in modo diverso rispetto ad un assist man come Higuain. Non ci si può dimenticare, infatti, che te lo ritrovavi in un battibaleno anche a fare il terzino o il mediano. Un vero fuoriclasse.
Come tutti i fuoriclasse che scelgono volontariamente di andarsene, anche lui ha lasciato l’amaro in bocca ma il Napoli ha saputo sopperire alla sua assenza. Il nuovo allenatore madrileno ha provveduto a portare con sé nuovi giocatori prontissimi ad addolcire quella situazione tanto amara.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top