Notizie

Centro Paradiso, c’è la proposta per il restyling. Corbelli: “Pronto a migliorare la struttura”.

75505b88ea9e360c587f56225dfdb627

Il Centro Paradiso, luogo dove ha visto per anni non solo allenarsi il Napoli ma il suo Pibe De Oro, oggi è una vera e propria discarica a cielo aperto. Il Centro Sportivo ha chiuso quasi 10 anni fa e da allora a far visita al centro ci hanno pensato zingari, vandali, piromani. Però sembra che ci sia qualcuno pronto a ridare dignità al luogo che ospitò Maradona, si tratta di Giorgio Corbelli, ex presidente del Napoli, nonché locatario del Centro Paradiso: Non avrei nulla in contrario ad ascoltare e ricevere eventuali proposte. Se di mia competenza, certamente sarei favorevole a che si facciano delle migliorie in quel centro” ha dichiarato l’ex presidente. Ricordiamo che Corbelli è in attesa di giudizio per quanto concerne il fallimento e i suoi avvocati fanno sapere: “E’ stata appena emessa una sentenza di primo grado negativa per il fallimento, quindi allo stato attuale il Centro è di Corbelli”.
Dunque, Corbelli chiama e il primo che risponde alla sua proposta è Maurizio Lezzi, presidente della Municipalità di Soccavo: “E’ nelle mie intenzioni mettere a disposizione, assieme a tutto il Consiglio, una somma per restaurare quel vecchio campo, ora discarica a cielo aperto, che è la vera storia del calcio Napoli. Il San Paolo è solo il posto dove si vanno a giocare le partite, ma la vera storia si è scritta lì. Potremmo anche partire con un azionariato popolare, nel caso, perché ridare dignità al Centro Paradiso è un sogno nel cassetto di tutti i soccavesi e non solo”.  

Di questa proposta ne sarebbe felice anche Diego Armando Maradona come riferisce il suo legale e presidente della Municipalità di Scampia, Angelo Pisani: “Maradona sarebbe il primo ad essere felice di tornare a Soccavo come testimonial del suo carissimo Centro Paradiso, che magari potrebbe diventare un museo vivente dello stesso Diego, visitabile da migliaia di tifosi e turisti. Pure i campi di Marianella sono legati alla stessa sorte giuridica del Centro Paradiso. Si potrebbe ristrutturare anche quelli per allontanare dalla cattiva strada tanti giovani della Napoli Nord, ma non avendo un ufficio tecnico in Municipalità, non sappiamo come utilizzare i fondi che il Comune ci avrebbe messo a disposizione”.
Al Centro Sportivo Paradiso è ancora presente la vasca dove Maradona si rilassava dopo gli allenamenti ma oggi vede ospitare solo devastatori.
Il Centro ha bisogno di riprendersi la storia e il nome che da sempre gli appartiene “Paradiso” e magari, forse un giorno, se davvero verrà esposto un museo dedicato a Diego Armando Maradona il Centro Paradiso riavrà il suo Dio del calcio.

Fonte: ilmattino.it

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top