Calcio&Business

Champions 2013/14: l’importante è partecipare

6ddb2450462828abf9aabc88d6bfb7fe

Champions 2013/14: l’importante è partecipare

Con gli incontri di oggi, ha inizio la fase a gironi della stagione 2013/2014 della Champions League. Analizziamo, da un punto di vista finanziario, quale potrebbe essere il ritorno, per le squadre italiane, di una brillante partecipazione alla più prestigiosa competizione europea per clubs. Napoli, Milan e Juventus, dovranno cercare di recuperare posizioni nel ranking Uefa, questo non solo, evidentemente, da un punto di vista strettamente sportivo, ma anche per motivi puramente economici, in ballo ci sono molti soldi, che si potranno conquistare sia attraverso vittorie e prestazioni positive sul campo, sia attraverso la vendita dei diritti televisivi  nel mercato italiano. Proviamo ad analizzare nel dettaglio la situazione per i tre clubs italiani: questi potrebbero mettere le mani su di un montepremi complessivo di circa € 150 milioni. Infatti, a tutte le squadre ammesse ai gironi, è riconosciuto un gettone da 8,6 milioni di euro. Il passaggio del turno porta in cassa altri 3,5 milioni. Superare gli ottavi garantisce un bonus da 3,9 milioni che sale a 4,9 per le semifinali. Mentre chi vincerà il trofeo otterrà un premio extra da 10,5 milioni per un totale di € 31,4 milioni. Inoltre, vincendo tutte le partite della fase a gironi se ne possono sommare altri 6 se si considera che per ogni vittoria la Uefa assegna un milione di euro e 0,5 milioni per ogni pareggio arrivando così ad un totale di € 37,4 milioni. Oltre agli introiti di natura “sportiva”, il bilancio dei clubs italiani, potrà contare su uno dei market pool, cioè i proventi della vendita dei diritti televisivi del mercato domestico, più alti d’Europa. Lo scorso anno questo “tesoretto” è entrato nelle casse delle due squadre italiane ammesse alla fase a gironi: la Juventus ne ha incassati € 44.8 milioni, il Milan € 36.2 milioni. Quest’anno gli € 81 milioni del market pool saranno suddivisi tra i tre clubs. A questi importi, devono poi naturalmente essere aggiunti gli incassi derivanti dalla vendita dei biglietti delle partite casalinghe allo stadio, che, per approssimazione, potrebbero raggiungere anche i 10 milioni di euro a testa. A disposizione di ciascuna delle tre squadre italiane, quindi, ci potrebbero essere dai 130 ai 150 milioni, che rappresentano un ottimo motivo per “onorare” questa magnifica competizione, facendo capire, così, a tutti, come sia importante assicurarsi “un posto in Champions”.

Brando Direttore
Dottore Commercialista

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top