Club Napoli

Club Napoli Freccia Rossa. Nella città della Mille Miglia c’è un po’ di Napoli

5151d7c8133875e190575c1c173a385d

Il nostro viaggio tra i Club Napoli presenti in Italia e nel mondo continua. Questa volta facciamo tappa a Brescia. Città dove è celebre la corsa Mille Miglia. In questa città sono presenti tanti napoletani che sono lontani dalla loro città ma nonostante ciò seguono la loro squadra del cuore ovunque. A Brescia nasce il Club Napoli Freccia Rossa e la redazione di 100x100Napoli ha realizzato un’intervista al vice Presidente del club, Antonio Varriale


Signor Varriale, come è nata l’idea di far nascere questo Club Napoli?

“E’ nata perché a Brescia e provincia non c’è nessun club Napoli, avevamo questa idea da un po’, e abbiamo deciso di attuarla durante il viaggio a Roma per la finale di Coppa Italia”.
 

Quanti iscritti contate?

“In due settimane abbiamo superato 100 iscritti”.

 

Avete da poco inaugurato la sede, cosa contate di dare ai tanti napoletani emigrati a Brescia?

“Contiamo di dare un supporto logistico per trasferte ed anche aggregazione, in quanto ci sono iscritte famiglie con bambini. Poi riteniamo che noi qui al nord siamo una sorta di avamposto. Quindi anche una funzione sociale”.

 

Molti tifosi azzurri emigrati spesso trovano difficoltà nell’inserirsi nel contesto dove abitano. A voi è capitata la stessa cosa?

“Siamo ospitati da una città spesso ostile nei confronti dei meridionali a volte ha ragione, ma spesso per stereotipi stupidi. Però devo dire che una volta inseriti è più facile, per questo dico che il club esula dalla parte sportiva ed è anche sociale perché ai nostri iscritti chiediamo, in quanto napoletani spesso bistrattati, di dare l’ esempio affinché le persone cambino il loro pensiero”.

 

Voi eravate presenti anche a Dimaro. Come vi è sembrata la squadra e i due nuovi acquisti?

“La squadra per forza di cose quest’anno è sicuramente più forte, dopo un anno di Benitez il gruppo è amalgamato, ciò non significa che non ci sia bisogno di altri innesti anzi. I nuovi acquisti sembrano giusti ma ci vuole di più, la Roma ha costruito una grande squadra”.

 

E’ fiducioso nell’arrivo di un altro acquisto, magari di livello?

“Lo spero con tutto il cuore, poiché credo che le scommesse non sempre sono vinte, c’è bisogno del calciatore con gli attributi”.

 

Il Club si chiama Freccia Rossa. Perché questo nome?

“Perché abbiamo associato la passione per la nostra squadra e la nostra città natale con quella che ci ospita in quanto la freccia rossa è il simbolo della Mille Miglia la celebre corsa nota in tutto il mondo che si svolge tutti gli anni con partenza da Brescia, e la nostra attuale sede è posta in un centro commerciale con questo nome, ed all’interno c’è il ristorante del nostro presidente: Rossopomodoro, la catena napoletana”.

 

Nella sede sarà possibile seguire tutte le partite del Napoli e ritrovarsi anche solo per chiacchierare?

“Assolutamente si, chiunque lo volesse può farlo. Dal giorno dell’inaugurazione però viste le tante richieste siamo alla ricerca di una sede più grande, e questo riteniamo che sia un successo”.

 

Siete in contatto con altri Club Napoli?

“Si, all’inaugurazione sono venuti i membri del club Napoli Milano Partenopea e ci hanno invitato a settembre ad un torneo di calcetto per tutti i club Napoli in memoria di Ciro Esposito, con la probabile presenza dei familiari, un’ iniziativa che trovo bellissima. Poi ci hanno contattato anche i club di Udine, Mantova, Reggio Emilia, Trento per farci gli auguri. Davvero bello”.

 

Un saluto per concludere.

“Ci tengo a ringraziare tutti gli iscritti che hanno capito la serietà del nostro progetto ed a nome mio Antonio Varriale e del presidente Diego Baiano saluto i nostri amici del direttivo: Nicola Del Vecchio, Fulvio Virot; Daniele Tarallo, Paco Simula, Francesco Nocerino, Francesco Palladino”.

Ecco alcune foto del Club Napoli Freccia Rossa.

A sinistra il Presidente e a destra il vice Presidente.

Non manca il tifo rosa.

Una foto di gruppo.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top