Scuola di Giornalismo Sportivo

Corso di giornalismo sportivo. Analisi post Napoli – Lazio

6b93561caf88217a3b5a86f37d632a87

I partecipanti al corso di giornalismo sportivo diretto da Paolo Del Genio hanno analizzato il post gara della semifinale di ritorno di Coppa Italia.
Luca Salvadori

Benitez: “Mancato solo il gol”

Il tecnico azzurro Rafa Benitez è intervenuto ai microfoni di Rai Sport al termine della semifinale di Coppa Italia persa contro la Lazio per 1-0:
«Innanzitutto devo fare i complimenti alla Lazio per la qualificazione. Per quanto ci riguarda ci è mancato solo il gol, abbiamo avuto ben sette palle gol, che non siamo riusciti a concretizzare. Siamo dispiaciuti per l’eliminazione ma l’atteggiamento della squadra è stato quello giusto.
Loro sono stati bravi ad approfittare di una nostra disattenzione. Purtroppo è una situazione che si sta ripetendo spesso nell’ultimo periodo, con l’Atalanta abbiamo rischiato di perdere subendo un solo tiro. Capisco la rabbia del presidente, nessuno può essere contento in questo momento. Abbiamo ancora i quarti di Europa League da giocare e il campionato non è ancora finito.
Dobbiamo continuare a dare il 100% ha concluso il tecnico spagnolo e solo alla fine della stagione potremo dare un giudizio. Sulla questione del rinnovo, ci sarà tempo per parlarne. Adesso penso solo a preparare la partita con la Fiorentina».

Marco Salvadori

Benitez: ”Abbiamo avuto 7 occasioni per segnare”

Le dichiarazioni dello spagnolo dopo la bruciante eliminazione. Ai microfoni di RaiSport, il tecnico del Napoli Rafa Benitez ha rilasciato delle dichiarazioni dopo la sconfitta maturata in casa contro la Lazio per 1-0, nella semifinale di ritorno di Coppa Italia, che dopo l’ 1-1 dell’ andata è costata agli azzurri la finale della competizione. Queste le sue parole:
”La squadra ha creato tanto, non siamo riusciti a realizzare nessuna delle 7 palle gol avute. Complimenti alla Lazio per la qualificazione, purtroppo noi creiamo tanto ma non realizziamo e in questo periodo va così. De Laurentiis negli spogliatoi dopo la gara? Nessuno è contento. La stagione è un fallimento? Si deve aspettare la fine per giudicare. Ora dobbiamo continuare a dare il 100% nelle ultime partite. Tutti siamo responsabili quando una squadra crea sette occasioni nette e non le realizza”, sottolinea il tecnico spagnolo.
”Sembra che non abbia voglia di restare a Napoli? Ora voglio solo preparare bene la partita con la Fiorentina, dopo parlerò col presidente De Laurentiis e vedremo cosa fare. Senza la vittoria dell’Europa League sarebbe un fallimento? Dipende dagli obiettivi di inizio stagione, se sono giusti oppure no”, conclude l’allenatore partenopeo.

Tommaso Allocca

De Laurentiis: “Ritiro immediato, non è da Napoli questo squallore”

Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis è apparso furioso in sala stampa. Ha parlato dopo la sconfitta contro la Lazio in Coppa Italia e la conseguente eliminazione: “Abbiamo un impegno con i tifosi azzurri che fanno bene ad essere scontenti, da oggi fino alla fine del campionato, se non si cambia rotta e non si è capaci di onorare la maglia che si veste, si va in ritiro. Mi auguro che tutto ciò serva come una svolta nell’orgoglio. Abbiamo fatto delle partite di uno squallore non da Napoli. Da oggi si cambia registro, bisogna fare un allenamento di testa, rispetto per i tifosi e per società e allenatore, e per i giocatori stessi”.
Il tecnico Rafa Benitez, anche lui visibilmente amareggiato per l’esito negativo della gara ha cosi’ motivato la disfatta: “Manca un po’ di fiducia, oltre che carattere e precisione, ma restano nove gare ed almeno due d’Europa League”. Molti addetti ai lavori e non, parlano di fallimento tecnico della squadra partenopea ed anche i malumori nella tifoseria sono aumentati.
Il crollo di risultati iniziato da piu’ di un mese, le quattro sconfitte consecutive totalizzate in trasferta in campionato, un attacco che fatica a segnare, l’eliminazione dalla Coppa Italia e l’improvviso allontanamento dal terzo posto valevole per la Champions League completano il quadro. Il suo goleador principe, Gonzalo Higuain è all’asciutto da ormai un mese e sembra aver smarrito la sua voglia di vincere e lottare, lo stesso vale per molti suoi compagni.
Sull’argomento ha chiosato così l’allenatore iberico: “La stagione non è fallimentare, non è ancora conclusa, siamo arrivati in semifinale di Coppa Italia e siamo ai quarti di Europa League, abbiamo fatto bene fino ad un mese fa”, poi prosegue difendendo anche il proprio operato rimarcando che l’anno scorso si è fatto il record di punti della storia del Napoli. I fatti e le imprese compiute restano, ma in questo momento delicatissimo la delusione dell’ambiente è fortissima.
Ci vuole uno scossone immediato, il ritiro può essere una soluzione. Ognuno deve fare la sua parte, sperando che non sia troppo tardi e che il progetto non naufraghi clamorosamente al suo secondo anno.


Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top