Scuola di Giornalismo Sportivo

Corso di giornalismo sportivo: Azzurri ancora imbattuti

6f7e52e7a5f94524f8786ca96957a49e

I partecipanti al corso diretto da Paolo Del Genio hanno analizzato la vittoria contro l’Udinese.
Francesco Natalino

Napoli, altri tre punti fondamentali  

Gli azzurri battono l’Udinese 1-0 grazie a Gonzalo Higuain che insacca alle spalle dell’ultimo uomo bianconero. Continua il momento positivo degli uomini di Sarri che ancora una volta non prendono gol manifestando ulteriormente una grande compattezza difensiva. Dopo la sosta il Napoli affronterà il Verona al Bentegodi di Mandorlini.

Tommaso Allocca

Napoli: alcuni numeri spiegano il suo magic moment

Il Napoli con la vittoria casalinga sull’Udinese si consolida nei piani alti della classifica. Non è da solo tra le pretendenti al titolo ( ma guai a parlare di questo con Sarri, ndr ) in un torneo che quest’anno si annuncia più avvincente che mai.
La classifica vede quattro squadre al comando raccolte in appena 2 punti: Fiorentina ed Inter a 27, Roma 26 e Napoli 25. Per i ragazzi di Sarri c’è stato il primo 1-0v stagionale , dopo i tantissimi goal fatti ( finora 22 in campionato, 16 in Europa League, ndr ) ed i pochissimi presi ( 8 in campionato, 1 in Europa League, ndr).
In rete il “solito” Higuain, idolo indiscusso della platea partenopea, che realizza nelle gare al San Paolo da ben 7 turni.
Il mito Diego Maradona detiene ancora il primato a quota 8. Da 378 minuti il portiere Reina non subisce reti. Ha già eguagliato Zoff. Lo spagnolo nelle ultime 9 gare di campionato ha incassato 2 reti. Nei primi 3 turni le reti prese erano state 6; chiara l’inversione di tendenza iniziata con la partita di Europa League contro il Brugge vinta per 5-0. In quell’occasione il tecnico schierò la squadra per la prima volta con il 4-3-3, accantonando il trequartista dietro le due punte. Solo un caso? Probabilmente no.
Stesso discorso in Europa: anche dopo la quarta giornata dei gironi eliminatori il Napoli ha confermato la sua posizione nel ranking UEFA, avvicinandosi di 100 punti ai russi dello Zenit che precedono gli azzurri al 14° posto in classifica. Gli azzurri mantengono la 15° posizione e nel rendimento stagionale risultano essere la migliore squadra dell’Europa League.
Il Napoli precede molte squadre (tra le quali Roma, Siviglia e Galatasaray, ndr ) che, partecipando alla Champions League, sono avvantaggiate dall’assegnazione di punteggi più alti rispetto a quelli assegnati in Europa League.
I numeri descrivono se non del tutto ma almeno in parte il momento d’oro dei ragazzi di Sarri. I goal di Higuain sono già 200 da quando è calciatore professionista tra River Plate, Real Madrid e Napoli.
Si sta confermando fuoriclasse assoluto e questo era facile dedurlo anche senza ricorrere all’aritmetica, bastava vederlo giocare. Ciò che meraviglia è che mai finora l’argentino da quando è in Italia si è mostrato così disponibile, positivo e mentalizzato nel progetto tecnico.

Luca Salvadori

Napoli-Udinese: 1-0. Fa tutto Higuain.

Il Napoli conferma l’ottimo momento di forma superando al San Paolo l’Udinese per 1-0. La gara, condotta per larghi tratti dagli uomini di Sarri, viene decisa ad inizio ripresa dal nono gol in campionato di Gonzalo Higuain.
I partenopei salgono a 25 punti, i friulani restano bloccati a 12 nelle zone basse della classifica.
Sarri conferma l’undici titolare dopo aver risparmiato diversi uomini in Europa League, Colantuono preferisce Widmer ad Ali Adnan e schiera Thereau come unica punta.
Padroni di casa subito in pressione fin dai primi minuti ma l’Udinese si dimostra attenta e ben disposta in campo. Insigne manca un controllo davanti a Karnezis poi sale in cattedra Higuain che prima conclude a lato di poco. Servito da Allan poi, si vede respingere il destro dal numero uno greco.
Gli azzurri continuano a premere, con Hamsik e Higuain che sfiorano ancora il bersaglio prima dell’intervallo. Il copione nella ripresa non cambia, con l’Udinese impegnata soprattutto a difendersi. Dopo un destro di Hamsik murato, tocca al solito Higuain sbloccare il risultato.
Filtrante di Jorginho per il Pipita che entra in area e da posizione defilata trova un sinistro chirurgico che tocca il palo e batte Karnezis. Il bomber argentino sfiora poco dopo il bis con un pregevole pallonetto poi è Widmer a mettere i brividi al San Paolo con una deviazione di testa che chiama alla risposta Reina.
Nel finale cresce l’Udinese ma non bastano gli ingressi di Aguirre e Ali Adnan per evitare la sconfitta.
Quinta vittoria su sei gare al San Paolo per il Napoli, ancora una volta trascinato dalla classe di Gonzalo Higuain. Il nono centro del Pipita sblocca una gara insidiosa e permette a Sarri di restare in scia dietro a Roma e Inter.
Per puntare in alto servirà dare continuità ai risultati, a partire già dalla prossima trasferta di Verona. Sconfitta meritata per l’Udinese, dietro ordinata ma troppo rinunciataria.

Marco Salvadori 

Napoli inarrestabile: con l’Udinese vince 1-0

Contro l’Udinese arriva l’undicesimo risultato utile consecutivo in campionato e il quindicesimo tra campionato ed Europa League con prestazioni caratterizzate sempre da un gran gioco.
La squadra partenopea, contro i friulani, è riuscita a venire a capo di una gara non semplice. Gli avversari dell’ultima gara degli azzurri hanno giocato con un’accorto 3-5-1-1, con una difesa alta e pressing asfissiante sui nostri in fase di costruzione, costringendo spesso Reina a servire uno degli uomini in avanti che doveva arretrare in mezzo a cercare la palla.
La partita la fa ovviamente il Napoli. La difesa alta bianconera porta i padroni di casa a cercare spesso la profondità. Tra primo e secondo tempo ci provano quasi tutti.
Vanno al tiro Higuain in più occasioni, Hamsik, Callejon, nel secondo tempo Insigne cerca anche una rovesciata, ci prova anche Hysaj ma Karnezis si fa trovare sempre pronto. Gli azzurri sbloccano il risultato all’inizio del secondo tempo con il “solito” Higuain.
Jorginho serve l’attaccante argentino, che con due uomini sulla sua destra, incrocia il sinistro, batte il portiere, palla sul palo e nella rete. Ancora decisivo e ancora di sinistro, 200 gol in carriera, nono di questo campionato. Dopo la rete dei partenopei gli ospiti riusciranno a creare solo un pericolo per la nostra retroguardia: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Widmer colpisce di testa e Reina fa il miracolo.
Ennesima prova positiva degli azzurri che rimangono vicini alla vetta. Tra due giornate, dopo la trasferta in casa del Verona, al San Paolo sarà di scena l’Inter in quella che si preannuncia una gara infuocata.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top