100×100 Napoli

Scuola di Giornalismo Sportivo

Corso di giornalismo sportivo. Il nuovo corso di Maurizio Sarri

c3c0e54b1550ae1cc3241b3a6741ef52

I partecipanti del corso diretto da Paolo Del Genio hanno analizzato la nuova gestione tecnica affidata all’ex tecnico dell’Empoli.
Tommaso Allocca

Napoli: la cura Sarri inizia a funzionare

Importanti segnali sono venuti dall’ultima amichevole disputata dal Napoli contro il Porto in trasferta. Lo 0-0 ottenuto contro una squadra di caratura internazionale, vincitrice della Primeira League 22 volte negli ultimi 40 anni e praticamente onnipresente nelle competizioni europee (due anni fa eliminò in Europa League proprio il Napoli di Benitez,ndr), ha rappresentato un autorevole banco di prova per i ragazzi di Sarri.
Per la prima volta da quando il tecnico siede sulla panchina degli azzurri la squadra ha mostrato una credibile solidità difensiva, mostrandosi compatta e corta tra i reparti, non essendo schiacciata mai più di tanto dall’onda d’urto degli avversari. Non solo difesa ma anche ficcanti verticalizzazioni e gioco veloce per i partenopei che in qualche occasione hanno impensierito il Porto.
La strada come ha dichiarato Sarri è quella giusta, che ha elogiato lo spirito e la disponibilità di tutto il gruppo. Restano in chiave mercato da sciogliere alcuni dubbi sulle entrate e sulle uscite collegate giocoforza le une alle altre. La società è all’opera per questo, in 19 giorni si dovrà consegnare la squadra ultimata al tecnico. In uscita ci sono molti giocatori. Andujar piace al Middlesbrough e nelle ultime ore anche l’Atalanta ha messo gli occhi sul portiere argentino.
Henrique non sembra rientrare nei piani del Napoli ed è valutato tre milioni di euro, su di lui il Bordeaux; su Inler, non c’è solo il Leicester, c’è anche l’offerta del Besiktas che fa tentennare lo svizzero e quella dello Schalke 04 che avrebbe offerto al Napoli circa 6 milioni di euro.
L’olandese De Guzman nei prossimi giorni volerà a Marsiglia dove firmerà il contratto che lo legherà ai francesi per tre o quattro anni. In entrata di conseguenza qualche colpo in seguito alle cessioni.
Il terzo portiere anzitutto , poi l’esterno basso se parte Ghoulam che piace al Psg e considerando l’addio ormai certo di Zuniga.
Vrsaljko e Sala le due opzioni papabili. Poi il centrale difensivo: Maksimovic, una sorpresa tipo Felipe dal Brasile o Juan Jesus dall’Inter. Capitolo Koulibaly, non in vendita, ma se arrivasse un’offerta buona il club potrebbe pensarci. Al momento l’Everton si è proposto offrendo 10 milioni di euro ma il Napoli lo valuta almeno 15. Necessario acquisire almeno un centrocampista dopo aver piazzato De Guzman ed Inler e un trequartista se va via El Kaddouri. Con la Sampdoria si lavora per un possibile scambio con Soriano.

Marco Salvadori

Latina-Napoli 0-5, show degli azzurri

Nell’ultima amichevole pre-campionato, allo stadio Francioni della vicina Latina, il Napoli di Sarri ha dato conferma con un’ottima prestazione degli ultimi progressi visti nella sfida di Oporto.
La partita contro la squadra di Iuliano che si è salvata nell’ultimo campionato di B, è arrivata al termine di un mese e mezzo di lunga e pesante preparazione. Il protagonista inatteso, che molti danno in partenza da Napoli, è stato Omar El Kaddouri: l’ex Torino ha infatti realizzato una doppietta nello 0-5 finale dimostrando così di voler fortemente far parte del nuovo corso.
Il Napoli si rende subito pericoloso con Higuain, il cui tiro viene respinto da Di Gennaro. Il Latina prova a impensierire gli azzurri su palla inattiva impegnando così Reina nella sua prima parata al minuto 35 con il diagonale di Talamo. Si va all’intervallo sullo 0-0. Nel secondo tempo il Napoli si scatena: Insigne serve Hamsik, che da fuori area fa partire un forte tiro portando in vantaggio la formazione partenopea. Dopo una bella parata di Reina su Oliveira, El Kaddouri, entrato al posto di Insigne, mette a segno una doppietta spegnendo così le velleità di rimonta del Latina.
Nel finale il Napoli dilaga: gran gol di Gabbiadini per lo 0-4 e il rigore di Jorginho che chiude ulteriormente i conti. Dopo il match Maurizio Sarri commenta soddisfatto la prestazione dei suoi: ” È stato un buon test in vista del campionato. Nonostante ci manchi ancora un po’ di brillantezza ho visto segnali di crescita. C’è stata anche la conferma positiva della tenuta difensiva”.
Anche Marek Hamsik si mostra contento per la prestazione: ” Proseguiamo su questa strada. Adesso è presto per fare valutazioni ma il ruolo di mezzala è quello che preferisco di più”. Buona prestazione dei nuovi arrivi. In difesa Reina ha offerto la sua solita sicurezza dirigendo la difesa e compiendo delle ottime parate. Hysaj con i suoi movimenti in sincronismo insieme a tutta la linea difensiva ha contribuito a mettere pressione all’unisono sui portatori di palla avversari. Al centro della difesa ottima anche la prova di Vlad Chiriches. Il capitano della Romania si è anche reso pericoloso sulle palle inattive.
A centrocampo si sono mossi discretamente sia Allan che Valdifiori. Entrambi hanno cercato di togliere spazio ed idee ai creatori di gioco del Latina interrompendone trame e fraseggi e, nel caso del centrocampista italiano, si sono visti in cabina di regia dei ficcanti passaggi per i compagni. Insomma per Sarri ci sono stati buoni segnali in vista dell’inizio di campionato in casa del Sassuolo. Bisognerà vedere però, in test più difficili, a che punto è arrivata l’assimilazione dei suoi nuovi schemi da parte dei giocatori in una stagione in cui potrebbe esserci il ritorno delle milanesi e che quindi si annuncia non facile per la formazione partenopea.

Luca Salvadori

Latina – Napoli : 0­ –  5. Azzurri pronti per il campionato.

Si chiude con una vittoria l’estate delle amichevoli del Napoli che vince 5-0 a Latina e attende l’inizio della stagione ufficiale, il 23 agosto col Sassuolo.
Una gara che ha evidenziato luci e ombre per i partenopei, senza che sia mancata qualche piacevole sorpresa. Da sottolineare la seconda partita di fila senza subire gol, dopo lo 0-0 di Oporto. Certo, si giocava contro una squadra di Serie B, ma se pensiamo che gli azzurri avevano incassato reti anche contro il Feralpisalò e il Cittadella, si fa presto a capire che i meccanismi di Sarri inizino ad essere assimilati.
La squadra riesce ad essere corta con maggiore continuità e a salire con più attenzione sui retropassaggi avversari. Capitolo a parte meritano Higuain, Callejon e Insigne. Il Pipita è apparso lontano dalla condizione ottimale, com’è d’altronde normale, visto che l’argentino ha molti meno giorni di lavoro nella gambe rispetto ai compagni. Lo spagnolo invece appare in difficoltà in un ruolo, quello di seconda punta, che non gli appartiene. Anche Insigne stasera ha palesato disattenzioni e sufficienze.
Tra i nuovi innesti la sorpresa è certamente Chiriches, che ha formato una bella coppia di centrali con Albiol. Bene Pepe Reina, che oltre a guidare magistralmente la difesa, si è esibito in uno splendido intervento nella ripresa su Olivera. Altra nota positiva della serata Omar El Kaddouri, che subentrato proprio a Insigne, ha impressionato per la facilità delle giocate e la sua doppietta che ha indirizzato il match. Con la prestazione di stasera si pone come serio candidato al ruolo di vice Insigne. Bene anche Hamsik e Mertens. Da rivedere Hysaj e Allan, che non hanno ancora fatto vedere in campo il loro potenziale.

Inside Articles Bottom
To Top