Scuola di Giornalismo Sportivo

Corso di giornalismo sportivo. Mercato in entrata e in uscita

aa532a1c030a79407ea5e1422b498be7

I partecipanti al corso diretto da Paolo Del Genio hanno analizzato il futuro di alcuni calciatori del Napoli. Marco Salvadori

Il ritorno di Pepe 

La società azzurra riabbraccia il portiere spagnolo. La storia d’amore tra Reina e Napoli non poteva finire dopo un solo anno di convivenza.
Troppo forte il legame tra la città di Partenope e l’estremo difensore che si era perfettamente integrato nello spogliatoio della squadra napoletana ed ambientato nel capoluogo campano, a tal punto da tornarci più volte appena poteva dalla Germania per riabbracciare i vecchi compagni ed assistere alle partite della sua ex squadra. Come non ricordare poi, i suoi numerosi tweet in cui lo spagnolo ha sempre testimoniato il suo affetto verso la città.
Ora dopo una sola stagione al Bayern Monaco come vice di Neuer, ritorna nel club di De Laurentiis liberandosi dal contratto con la squadra tedesca in cui percepiva 4,2 milioni a stagione e accettando i 2,8 milioni annuali fino al 2018. Un’assenza, quella del portiere di Madrid, che si è avvertita clamorosamente.
Inutile negare l’evidenza. Né Rafael né Andujar sono stati in grado di dare quel senso di sicurezza tra i pali che con lo spagnolo era quasi una conseguenza naturale.
Bravo tra i pali ed anche un innato carisma nel guidare la difesa. Una leadership pesante dentro e fuori dal campo.
Reina a Napoli, come in tutte le squadre in cui ha militato, ci ha messo sempre la faccia, sia nelle vittorie che nelle sconfitte, assumendosi da vero condottiero le proprie responsabilità. Un importantissimo ritorno che sembra smentire chi parla di un processo di ridimensionamento. Un tassello fondamentale per guardare con più fiducia al futuro della squadra azzurra.

Francesco Natalino

Zuniga, un calciatore ritrovato?

L’esterno sudamericano può essere una pedina importante per Maurizio sarri, ha disputato la coppa america da titolare della Colombia, sembra recuperato dal punto di vista fisico, ha giocato molte partite nell’arco di pochi giorni e non è stato rilevato nessun problema. Il Napoli è molto vigile sulla questione Zuniga e potrebbe anche prendere in considerazione eventuali offerte.

Tommaso Allocca

Valdifiori al Napoli: “A 29 anni la grande occasione”

Iniziamo dalle parole che sono state pronunciate da Mirko Valdifori al termine della sua presentazione di dieci giorni fa al Napoli:
” Non bisogna mai smettere di credere in sé stessi e continuare ad inseguire i propri sogni”.
In queste parole c’è tutta la gioia di un ragazzo che attraverso il lavoro quotidiano ed il lungo tempo trascorso mangiando polvere sui campi di ogni categoria (Cesena, Legnano, Pavia ed Empoli,ndr), è riuscito a farsi largo tra i professionisti. Predilige giocare davanti alla difesa preferibilmente in un centrocampo a tre, è un regista abile a dettare i tempi di gioco. Calcia bene punizioni e corner ed è abile nel servire assist ai compagni, quest’anno ne ha siglati ben sette, mentre la conclusione in porta non è un’abilità del suo repertorio.
Il suo modello è Andrea Pirlo. Quest’anno è stato il miglior centrocampista della serie A per rendimento. Convocato in due occasioni da Conte.
itrova all’ombra del Vesuvio ed all’età di 29 anni il suo maestro, l’allenatore Sarri che lo ha saputo impiegare nella maniera giusta e gli ha dato le chiavi del centrocampo dell’Empoli. A Napoli sarà certamente lo stesso. Le parole del tecnico rilasciate a margine di un premio ricevuto a Milano Marittina sono state emblematiche: ” E’ un giocatore determinante per il ruolo che svolge e poi, ha una velocità di pensiero non comune. In questi anni, è diventato uno dei centrocampisti centrali più forti d’Italia. Ha grandi qualità tecniche e mentali, quelle fisiche sono normali.
Il calcio si può fare anche senza una fisicità enorme ma con una buona tecnica e una velocità di gioco come quella di Mirko”. Il giocatore si è recato negli Stati Uniti per una vacanza, nel corso della quale ha espresso parole di stima per Sarri e si è dichiarato contento di ritrovarlo in questa nuova avventura. Mirko è stato il primo tassello della nuova era del post Benitez, seguito dall’innesto in rosa di Pepe Reina, che donerà esperienza e personalità alla compagine partenopea. A Valdifiori il compito di dettare i tempi della manovra azzurra. Con classe e eleganza oltre che con il duro lavoro che lo ha sempre contraddistinto

Luca Salvadori

Mertens: “Futuro sempre più incerto”

Dopo l’addio di Rafa Benitez e il conseguente arrivo del mister Maurizio Sarri a Napoli, i destini di alcuni giocatori si sono incrociati.
Uno di questi è Dries Mertens. In attesa di capire il proprio futuro, il calciatore del Napoli ha celebrato il 26 Giugno, le nozze con la fidanzata storica Katrin Kerkhofse, e ha poi postato su Instagram un selfie di coppia con la scritta “Just got married” (appena sposati).
Soren Lerby, procuratore del calciatore belga, ha parlato del futuro dell’attaccante del Napoli, aprendo ad un possibile addio:
“E’ stato un anno difficile per il Napoli. Ci sono dei club interessati a Dries, ma al momento non posso dire nulla. Nel Napoli ci sono stati dei cambiamenti: innanzitutto è cambiato l’allenatore e poi è andato via anche Maurizio Micheli, che era il nostro punto di riferimento.
La prossima settimana si potrebbe sapere qualcosa. Mertens è maturo, alla sua età un ragazzo sa cosa vuole: dovremmo prendere una decisione. Avremo presto un incontro con la società per decidere il futuro del ragazzo.E’ vero che Mertens è legato da un contratto con il Napoli, ma la decisione la prenderemo con la società”. Nei giorni scorsi sono stati effettuati numerosi sondaggi: piace in Inghilterra, Germania e Spagna ma ci sono alcuni club italiani che hanno chiesto informazioni su di lui. Nelle ultime ore si è fatta viva la Roma che ha la necessità di rinforzare il reparto avanzato.
Il calciatore ha confermato il gradimento per la destinazione e nei prossimi giorni potrebbe esserci l’accelerata decisiva.


Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top