Notizie

Cuozzo, Corriere del Mezzogiorno: “Oggi giornata decisiva per la convenzione ponte, c’è il numero legale in Consiglio”

10b04bc84cc6b7fb2da1d5dc4b737214

Punto della situazione sulla questione stadio, che dovrebbe avere oggi una svolta. Paolo Cuozzo, giornalista del Corriere del Mezzogiorno, ha fatto chiarezza sulla questione stadio in occasione del consiglio comunale di oggi. Ecco le sue dichiarazioni a Radio Kiss Kiss Napoli: “Il numero legale c’è, ma il flop è possibile ancora. Il problema è politico. Si parla di una banale convenzione che serve solo a far passare i 6 mesi per far accettare al Comune il progetto del Calcio Napoli, sul quale non c’è grande convergenza. Ieri c’è stata una fumata bianca politica. Il sindaco ha trovato un accordo con la sua maggioranza ed oggi si dovrebbe procedere con la convenzione grazie a una maggioranza, seppur risicata.. Si approverà un maxi-emendamento che riguarderà un aumento del 20% del canone che il Napoli pagherà al Comune, le varie utenze, una percentuale fissa riguardo la pubblicità allo stadio. Alcuni provvedimenti saranno suggeriti dal Comune al Napoli come quello di limitare i prezzi dei biglietti di Curva a 15 euro. Il comune non può intervenire in questo ma inviterà il Napoli a calmierare i prezzi. Non parlerei di diritto riguardo i biglietti gratis. Ai consiglieri non spetta nulla, sono loro che hanno cercato un accordo per avere i biglietti gratis perché loro non hanno alcun diritto di avere i biglietti. La scusa è sempre quella del controllo, ma per quello basterebbe la tessera da consigliere comunale. Non è giusto che loro si dividano ben 160 biglietti, non nominativi che possono far girare a chiunque, e i tifosi debbano pagare. 48 consiglieri comunali, 96 biglietti a partita e quindi il calcolo è presto fatto: faccio per 19 volte 96 favori. La stessa cosa potrebbe verificarsi anche per gli assessori, ci sono anche consiglieri comunali che non ritirano i biglietti come ce ne sono altri che ritirano i biglietti e poi in consiglio cavalcano l’onda. Ci sono due ipotesi ora, una di ridurre da 2 ad 1 i biglietti a disposizione dei consiglieri, un’altra è quella di donare i biglietti ad associazioni sportive. La cosa sicura è che i biglietti dovranno essere nominativi. La pista d’atletica nell’ambito dell’accordo progettuale dovrebbe essere ricostruita in un altro luogo ma non vedo nel quartiere Fuorigrotta un posto per costruirvi una pista d’atletica grande quanto quella che c’è al San Paolo. L’estate prossima ci saranno dei concerti, il 21 giugno prossimo dovrebbe essercene uno ma la macchina organizzativa è già in moto. Il Comune ha tenuto duro riguardo i concerti perché non ci sono altre strutture in città che possano accogliere cantanti di un certo livello. Ricordiamo i casi di Jovanotti e Vasco Rossi, da cui il Comune ha incassato ben 180.000 euro che sono soldi a cui un’amministrazione comunale non può rinunciare.”

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top