Notizie

David Lopez in esclusiva a NM, ecco cosa sarei pronto a fare per lo scudetto….

00513993626d35649a61c6058c6aa103

David Lopez, centrocampista del Napoli, ha rilasciato un’intervista esclusiva a “NapoliMagazine.Com”
– Prima di tutto buon compleanno, come festeggia i suoi 26 anni?

“Festeggio il mio compleanno con la mia famiglia, con i miei amici, con i miei
compagni e con la società. Sono convinto che sarà un bel compleanno”.

– Come la hanno accolta nello spogliatoio i suoi compagni?

“Bene, bene. Come l’anno scorso. E’ già trascorso un anno in azzurro, ed è un
piacere per me”. 

– Che atmosfera si vive nello spogliatoio a questo punto della stagione?

“Benissimo, a questo punto della stagione. Non abbiamo iniziato nel migliore dei
modi la stagione perchè dovevamo imparare tanti concetti nuovi con Sarri. Stiamo
giocando un gran calcio. Si può vedere che c’è una grande gioia dentro di noi
perchè stiamo ottenendo i risultati”.

– Insigne come sta?

“Sta bene. Dopo la partita con il Milan aveva un pò di dolore al ginocchio, ma
sta migliorando ed ogni giorno sta meglio”.

– C’è grande entusiasmo in città, dopo le vittorie con Lazio, Juventus, Milan,
Bruges e Legia Varsavia. C’è la convinzione che il Napoli possa far bene non
solo in campionato, ma anche in Europa League dove lei è protagonista…

“Siamo contenti, ma restiamo con i piedi per terra. Sappiamo che abbiamo
ottenuto delle vittorie importanti e che abbiamo un grande potenziale. Manca
ancora tanto, andiamo avanti piano piano e vediamo dove arriviamo”.

– La sdoganiamo la parola scudetto oppure no?

“Non mi piace parlare di questo. Piano, dobbiamo ancora lavorare tanto e vedremo
dove saremo capaci di arrivare”.

– Le differenze tra Benitez e Sarri. Si trova meglio con il 4-2-3-1 o con il
4-3-3?

“Non lo so, ognuno ha un sistema di gioco totalmente diverso dall’altro. Mi
trovo bene con entrambi i moduli. Quest’anno sto ricoprendo un ruolo che non
avevo mai fatto nella mia carriera. Sto imparando, con il passare del tempo mi
sento a mio agio sempre di più”.

– Come si è ambientato in città? Al di là delle polemiche eccessive legate al
suo arrivo, che bilancio si sente di fare? E’ qui con sua moglie, che impatto ha
avuto con Napoli? C’era qualcosa di vero sulle voci estive che la volevano in
procinto di andare altrove?

“Ho sempre pensato a rimanere a Napoli. Ho parlato subito con il mister Sarri e
con il d.s. Giuntoli. Dal primo momento ho specificato che volevo restare a
Napoli. Sono contento e felice in questa città. Dopo il problema menzionato al
mio arrivo, ho conosciuto tanti napoletani, ho trovato tanti amici e il discorso
vale pure per mia moglie. Adesso sto bene a Napoli e spero di restare a lungo
qui”.

– Nel prossimo turno di campionato ci sarà Napoli-Fiorentina, per Pradè il
Napoli ha l’attacco più forte del campionato. Condivide?

“Sono d’accordo. Il Napoli e la Fiorentina sono forti in attacco, per questo
credo che sarà una partita bella da vedere”.

– Come sta vivendo Higuain la mancata convocazione in Nazionale?

“Higuain è tranquillo, ogni volta lo vedo sempre meglio in campo. Basta guardare
il suo viso, è contento e felice. Non ha problemi”.

– Lei è stato scelto da Benitez e in molti pensavano che con il suo addio molti
giocatori, come lei, Reina, Callejon ed Higuain, sarebbero andati via. Come vi
ha convinto Sarri a restare? 

“Semplicemente Sarri è stato sincero con noi. Ci ha detto che voleva che
restassimo. Pure il presidente ci ha garantito che non dovevamo avere paura per
l’addio di Benitez. Eravamo tranquilli e siamo contenti di essere qui”.

– Lei si sente sempre titolare, anche se non sta giocando con la stessa
frequenza della passata stagione? 

“E’ una situazione diversa dall’anno scorso, perchè nella passata stagione avevo
più minuti e presenze. Devo continuare a lavorare, come sto facendo, anche
perchè è un ruolo diverso. Sono certo che questa è la strada giusta”.

– In tal senso sente la fiducia di Sarri?

“Si, parla sempre con noi calciatori, con ognuno di noi. Tutti siamo contenti,
anche io che non sto giocando tanto. Ogni volta che c’è un problema lo affronta
con noi, quest’aspetto è importante”.

– Che regalo a lungo termine vorrebbe per il suo compleanno? Cosa promette ai
tifosi e cosa spera per lei…

“Sarebbe facile dire lo scudetto, che in tanti aspettiamo da anni. Mi auguro che
possa essere una stagione bella, da ricordare, migliore dell’anno scorso. Per
quanto mi riguardo spero che tutto vada nel migliore dei modi e di dare qualcosa
in più rispetto alla passata stagione”.

– Sarri disse che parlare di scudetto significava bestemmiare, anche dopo la
vittoria sul Milan. Ma se si continua così questo Napoli è da scudetto?

“Non lo so. Io sono di quelli che non voglio pensare più di un mese avanti.
Siamo una squadra forte, abbiamo un grande potenziale, ma piano piano. Nessuna
squadra ha vinto uno scudetto in due mesi”.

– Se dovesse succedere si farà i capelli azzurri?

“Certo, qualsiasi cosa. Lo prometto”.

fonte:  www.napolimagazine.com

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top