Notizie

David Lopez: “Vincere a Bergamo ci proietterà al meglio nel 2016. Lo show di Pepe Reina è stato…”

4399c711e061ba09a061ebfcd26cecd9

David Lopez, centrocampista azzurro, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, rilasciando la seguente intervista:

 

“Atalanta – Napoli? E’ stato un anno meraviglioso e vincere a Bergamo sarebbe fantastico, per poter chiudere con un trionfo. Quest’anno abbiamo lavorato tantissimo e creato un gruppo meraviglioso, il pubblico poi ci sprona sempre a giocare al cento per cento e sono loro la nostra forza.

L’unione della squadra? Sì, è vero. Abbiamo creato un gruppo meraviglioso e questo si vede in campo, tutti i compagni sono fantastici e questo aiuta molto.

L’importanza del lavoro psicologico di Sarri? Sì, è importantissimo e visto anche come abbiamo chiuso la stagione l’anno scorso, era difficile arrivare così lontani in questo campionato e il mister è riuscito ad azzerare tutto e cominciare da capo, è stato davvero bravo.

Essere primi a maggio? Non guardiamo la classifica ora, noi siamo proiettati al prossimo match e si sa lo scudetto non si vince a dicembre.

La forza di Higuain? Tutti sappiamo che è il migliore in Italia ed è  tra i migliori al mondo e questa bravura la trasmette a tutti noi, dandoci grinta e forza.

Villareal in Europa League? Giocano un buon calcio e sono fortissimi, sicuramente sarà tosta soprattutto in casa. Hanno un attaccante incredibile come Soldato e noi dobbiamo però essere più forti per portare la qualificazione agli ottavi in casa.

Maggior voglia di andare in finale di Europa League dopo la delusione dell’anno scorso?Sicuramente la sconfitta contro il Dnipro ci sprona a fare meglio quest’anno che senza dubbio può essere un anno importante.

Noi spagnoli cementiamo il gruppo? Sì, è così. Pepe Reina è la chiava dell’unione della squadra; prova a fare gruppo e se hai un problema ti aiuta a risolverlo, come gli amici veri sanno fare.

La cena di ieri? E’ stata una bella serata e lo show di Pepe Reina è stato simpatico.

Centrocampo a tre? Sono a mio agio. All’inizio però ho sofferto un po’ perché per le mie condizioni fisiche preferisco un centrocampo a due, ma ho compreso le direttive del mister e quindi sto migliorando grazie a lui.

Un regalo per Natale? Spero di finire quest’anno con la vittoria contro l’Atalanta per proiettarci al meglio nel 2016 e approfitto per fare tanti auguri di buon Natale a tutti tifosi del Napoli”.

Inside Articles Bottom
To Top