Notizie

De Magistris: “Mi aspetto il piano di fattibilità per lo stadio da De Laurentiis, basta con tutte queste polemiche. Scudetto? Napoli è pronta”

Aurelio De Laurentiis nell’intervista di questa mattina ha dichiarato che “Napoli non è ancora matura per vincere lo scudetto”. Ma c’è chi non la pensa come lui ed è Luigi De Magistris, Sindaco di Napoli. I rapporti tra i due non sono molto rosei per la questione Stadio e il Sindaco, attraverso i microfoni di Radio CRC, ha espresso il suo parere sulle frasi di De Laurentiis riguardanti lo scudetto ed ha anche affrontato la questione stadio.

Queste le sue dichiarazioni: “Mi spiace ma non sono d’accordo con De Laurentiis. Napoli è pronta per lo scudetto e lo vuole anche la popolazione che ne ha tanta voglia. Spero che il 2015 metta a tacere tutte le polemiche inutili tra sindaco e presidente del Napoli. Io voglio che la città e la squadra vadano sempre al meglio, e voglio il meglio anche per lo stadio. Per il Napoli nulla è impossibile e lo scudetto deve essere un obiettivo raggiungibile”.

QUESTIONE SAN PAOLO. “L’11 gennaio si giocherà Napoli-Juventus, vogliamo giocarla e soprattutto vincerla, sono queste le uniche partite che amiamo e voglio dire che non facciamo colpi bassi. De Laurentiis ha i suoi architetti? Non dubito della loro capacità ma attendiamo il piano di fattibilità. Una volta consegnato inizieremo a lavorare e se ci saranno problemi li affronteremo insieme. Non rispondo a provocazioni, mi interessa l’obiettivo che è quello di dare alla gente uno stadio migliore. Da mesi ho messo De Laurentiis in condizione di lavorare al meglio sul progetto e non dubito che lo stia facendo. Se poi ha scoperto che ci sono dei reperti sotto il San Paolo, ne parleremo, ma dobbiamo iniziare. Il termine ultimo per presentare il piano di fattibilità è entro il 31 maggio se non lo farà troveremo un’opzione alternativa, però non possiamo andare avanti così lo Stadio San Paolo deve essere ristrutturato. In ogni parte d’Italia gli impianti sportivi sono fatti insieme alle società e io voglio credere che anche a Napoli accadrà così. Qualora questo piano non ci fosse troveremo delle modalità per intervenire sullo stadio per renderlo più funzionale ed efficace. Questo però non vuol dire che il Napoli non giocherà più in questo stadio, anzi continuerebbe a farlo ma lo scenario cambierà. Una cosa è certa: non si può continuare con le proroghe, Napoli ha bisogno di uno stadio sicuro. Poi una città come Napoli non può non ospitare grandi cantanti anche perché ad oggi le tecniche utilizzate non mettono a repentaglio il manto erboso, ma anzi servono a potenziare visto anche il ritorno economico giacché con gli eventi si trovano anche le risorse per ristrutturare. Credo che portare la musica a Napoli non sia un colpo basso, anzi”.

Inside Articles Bottom

I più popolari

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttore Responsabile: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013
Registrazione al tribunale n. 3751
Email: 100x100napoli@gmail.com

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top