Notizie

Del Genio a Radio Club 91: “Conte a Castel Volturno ma non per Insigne. A Berna non credo che giocherà Higuain”

9c43080680d37654411f246864041403

Paolo Del Genio, direttore di 100x100Napoli e giornalista di Canale Otto, è intervenuto a Radio Club 91. Del Genio ha parlato della prossima gara di Europa League contro lo Young Boys e dei probabili cambi che potrà effettuare Benitez.

Queste le sue dichiarazioni: “Zuniga credo che fino a gennaio/febbraio si eviterà di farlo giocare ogni tre giorni. E’ affaticato ma non infortunato. L’unico infortunato è Gargano. Britos comunque non avrebbe giocato e si è evitato di fargli fare un viaggio. Speriamo che il Napoli migliori e che i tifosi possano ancora seguire la squadra, anche fuori casa”. 

La rivalità non ha mai portato nulla. Cosa ne pensi di queste ultime vicende legate ai cori discriminatori?
“Le rivalità fanno bene ma nel modo giusto. Non va bene il razzismo come c’è stato domenica contro i napoletani al Meazza. Non bisogna eccedere, speriamo che si possa cambiare ma ci vorrà tempo. Domenica era uno stadio intero ad intonare i cori e non solo “alcuni”. Non verranno puniti perché le normative sono più blande, le multe sono ridicole”.

Oggi Conte è stato a Castel Volturno. A chi era rivolta la sua attenzione?
“I giocatori da lui visionati sono due: Maggio e Insigne. Il primo non credo che sia ancora nel giro della Nazionale, mentre il secondo ha ancora qualche speranza se la sua crescita continua ma credo che Jorginho è stato il giocatore da lui visionato. Se il centrocampista dovesse migliorare può entrare nel giro della Nazionale. Con la crisi che c’è Jorginho ha le possibilità per ritagliarsi lo spazio e fare concorrenza a Verratti. A Napoli ha spazio e se non ha giocato in questo avvio di stagione è stato per motivi fisici. L’anno scorso è arrivato ed è subito diventato titolare, vincendo la concorrenza di Dzemaili e Behrami. Quest’anno è alla pari con gli altri tre ma lui, Lopez e Inler sono quelli che ruoteranno. Poi Benitez può decidere di provare anche De Guzman tra i centrali”.

Higuain non segna. Questo condiziona un po’ il suo andamento?
“Per lui è fondamentale segnare ed è condizionante. In Europa ha sempre segnato e Benitez può decidere, per la gara di giovedì sera, anche di non farlo giocare visto l’impegni che ha avuto con la Nazionale, lui poi ne risente fisicamente. Se ragioniamo sull’aspetto psicologico può essere utilizzato perché magari potrà segnare e sbloccarsi anche in campionato. Credo che a Berna toccherà a Michu o Duvan, valuterà Benitez. Giocheranno calciatori che hanno bisogno di minuti nelle gambe, è necessario per portarli in condizione fisica ottimale e far si che sia pronti al momento giusto. Almeno 6/ giocatori cambieranno rispetto a domenica”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top