Notizie

Del Genio (A Tutto Campo): “La morte di Ciro? Macchè scontri, è stato un agguato – Dimissioni Prandelli? L’unica cosa buona che ha fatto – La mia prima scelta per il centrocampo? Dembèlè

d3d86f2f48540c3d2981a4a3a34044b0

Il Direttore di 100x100napoli, Paolo Del Genio, ha risposto come di consueto alle domande dei telespettatori all’interno della trasmissione “A Tutto Campo” in onda su Canale 8. Questi gli argomenti trattati:

 

La morte di Ciro Esposito?

È sbagliato parlare di scontri perché a Roma c’è stato un agguato da parte di una persona armata che ha sparato un colpo ferendo a morte un ragazzo. Parlando di calciomercato e frivolezze si può sbagliare un aggettivo e dire cose più o meno esatte, ma quando si trattano questi argomenti così delicati non si può sbagliare in modo così grossolano. 

Sono orgoglioso di essere conterraneo di una persona intelligente e sensibile come la signora Antonella, madre di Ciro. Ha dato una testimonianza bellissima ed importantissima, cercando di allontanare ipotesi di violenza e ritorsione.

Il morso di Suarez a Chiellini?

Su Suarez andrò controcorrente, forse suscitando polemiche, e dico che il gesto è sì folle e recidivo, ma non ha nessun tipo di conseguenza. Chiellini, invece, fa molto peggio durante tutto l’anno, cercando di stroncare le carriere degli avversari ad ogni partita. 

Le dichiarazioni di Buffon rilasciate a fine gara persa con l’Uruguay?

Anche sulle dichiarazioni di Buffon la penso diversamente: lui è un veterano della Nazionale e anziché criticare i compagni -Balotelli su tutti- avrebbe dovuto prendere la squadra per mano, insieme ai più esperti. Molti hanno osannato Buffon, ma le sue dichiarazioni non mi sono piaciute.

Albertini possibile successore di Abete?

Chiunque venga dopo Abete non potrà che fare meglio, fare peggio è davvero difficile. Anche se al peggio non c’è mai limite.

Balotelli?

L’esclusione dell’Italia dal mondiale non è colpa solo sua. E’ da dividere con tutti gli altri. Ma confermo la mia posizione, spero che non venga mai in mente a De Laurentiis l’idea di prendere Balotelli. Sviluppasse la sua carriera da un’altra parte. Non c’è nessuna possibilità il Napoli faccia una operazione del genere. Ma se davvero dovesse indossare la maglia del Napoli, diventerei il suo primo tifoso e vorrei essere smentito dalle sue prestazioni. 

Il ruolo di Hamsik l’anno prossimo? Potrebbe fare la mezzala in un 4-3-3 o, meglio ancora, in un 4-1-4-1, modulo che Benitez ha sperimentato a fine stagione proprio per esaltare al meglio le qualità di Marek. 

Le dimissioni di Prandelli?

Ha fatto una cosa buona, dimettersi. Dal codice etico alla tattica, ha fatto solo confusione.

Matip e Dembèlè al Napoli?

Il primo è un buon difensore ma calciatori di quel livello li abbiamo già. Dembèlè si è infortunato, il Belgio ne è stato danneggiato al mondiale brasiliano. Una grave perdita per loro. davvero un gran calciatore.

Il belga del Tottenham è la mia prima scelta per il centrocampo.

Adesso sarebbe bello auspicare un gemellaggio tra Roma e Napoli?

Andrei oltre. Il mio sogno è che si possa vivere il calcio come una festa. La Juventus ci resta antipatica, la Roma vorremmo batterla sempre, ci può essere la durezza verbale, la polemica, ma bisogna assolutamente abbattere l’idea che il tifoso avversario debba essere affrontato fisicamente. Il calcio va vissuto in maniera diversa, anche se, purtroppo, al momento, la reputo un’utopia.

Il Napoli sta trattando James Rodriguez?

Magari fosse vero. Impossibile accostare il nome del colombiano al Napoli.

La trattativa per Maxime Gonalons?

Se il Napoli lo ha scelto su indicazione di Benitez, allora sono fiducioso. Il Mister spagnolo ha dimostrato di non perdere un colpo. Tutti i calciatori scelti su sua indicazione a Napoli hanno avuto un rendimento straordinario.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top