Notizie

Del Genio (A Tutto Campo): “Arbitri corrotti? Come se lo fossero – Gol di Bonucci? Non si puo’ assegnare”

e005b0b4345b1f3590124c468d7a4a67

Il Direttore di 100x100napoli e giornalista di Canale 8, Paolo Del Genio, ha risposto alle domande degli appassionati del Napoli all’interno della consueta trasmissione “A tutto Campo” in onda su Canale 8:

 

Migliorare la fase difensiva sulle palle inattive?

Le palle gol vengono prodotte, quindi, il gioco si sviluppa nella maniera giusta. Se i calciatori più importanti poi non vivono un momento brillante di forma e sbagliano gol clamorosi, non è certo responsabilità del tecnico.

Gli errori arbitrali in Juventus-Roma?

Non credo minimamente alla corruzione. Nessuno investe economicamente sugli arbitri. Non ci credo. Ma all’arbitro fortemente condizionato si. Sono per l’errore umano, ma troveranno sempre il modo per indirizzare le partite. le gare non si indirizzano solo annullando gol ma anche gestendo ammonizioni e punizioni.

L’errore arbitrale più clamoroso? 

L’errore più clamoroso è quello finale. Non si può non annullare il gol di Bonucci. Due uomini davanti al portiere obbligano a fischiare il fuorigioco.

Perchè gli arbitri si fanno condizionare?

 La sudditanza è forte e va a sfiorare la corruzione. Non sei corrotto ma è come se lo fossi per quanto sei condizionato.

Il Napoli nella gara col Torino ha avuto un calo finale?

Si, è vero. Credo sia stato dettato dalla paura di vincere. Sopraggiunge sicuramente questo timore.

Che sensazione mi lascia la gara tra Juventus e Roma?

Mai come questa sera, proprio perchè il Napoli è lontano e non può competere con la Juventus, da appassionato di calcio, mi viene il disgusto continuando a vedere certe cose. Il tema della discussione non è nè la Roma nè la Juve, lo spettacolo è stato schifoso. E’ il calcio italiano ad essere ridotto davvero male.

In seno al Napoli sono mancati gli investimenti per essere competitivi?

Del mercato abbiamo parlato abbondantemente. Non condivido chi spinge De Laurentiis a cedere la società. Più che auspicare ciò, bisogna trovare un acquirente. Questo discorso sarà opportuno trattarlo quando ci sarà qualcuno in grado di acquistare e costruire un Napoli migliore.

Quale è la motivazione per cui la Juventus ha tutti questi episodi arbitrali a favore?

Non credo alla corruzione. Gli arbitri hanno semplicemente paura. La paura è quella di andare contro i poteri forti e veder la propria carriera compromessa. Chi decide di fare carriera finisce inevitabilmente in questo vortice psicologico.

Quale la peggior partita del Napoli?

Indubbiamente quella col Palermo è stata la peggiore gara del Napoli. Con Chievo ed Udinese, invece, si può parlare di due giornate storte.

Un errore rincorrere per troppo tempo calciatori che poi non sono arrivati a Napoli?

Osservazione giustissima. Il Napoli ha vissuto una ventina di giorni di confusione totale. Andiamo anche sulle terze scelte, ma facciamolo subito, creiamo gruppo. Forse l’errore è stato proprio il ritardo sul mercato che ha portato al doppio confronto con il Bilbao nella confusione più totale.

Cosa farei per risolvere il problema arbitrale se fossi nei panni di Blatter e Platini?

Li sento lontanissimi dal mio modo di fare. Io mi sento simile ad uno come Maradona, libero ed indipendente.

Le dichiarazioni di Totti di ieri poco professionali?

Totti è un grandissimo calciatore. Da un punto di vista della personalità, però, non è una cima. Non è paragonabile a Maradona che ha denunciato cose molto più forti. Maradona è superiore a tutti non sono sul campo, è un personaggio di dimensione mondiale per tutto quanto ha avuto il coraggio di dire.

La condizione di Rafael?

Sto sperando abbia un’improvvisa crescita. Al momento, onestamente, sono evidenti delle incertezze che vanno al di là della singola papera che sostanzialmente non c’è stata.

 

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top