Notizie

Del Genio (A Tutto Campo): “Bergessio o Paulinho vice Higuain? Mi aspetto un profilo più alto – Vermaelen possibile, Garay difficile, Iturbe improbabile – Scommessa vinta con Zazzaroni? Conta altro”

8618eeca876b9371608693c5127537c8

Il Direttore di 100x100napoli, Paolo Del Genio, come di consueto, ha risposto alle domande dei telespettatori all’interno della trasmissione “A Tutto Campo” in onda su Canale 8. Questi gli argomenti trattati:

Crescita societaria?

De Laurentiis come tutti deve fare sempre meglio, ma la mossa decisiva è stata la volontà di andare a prendere Benitez. Se elogiamo tanto Beintez, dobbiamo elogiare anche il Presidente che è colui che lo ha scelto.

Bergessio o Paulinho?

Due buoni giocatori, andati in doppia cifra. Sanno segnare ma anche difendere palla. Sono giocatori esperti che possono segnare un certo numero di reti ed accettare un ruolo di secondo di Higuain. Non mi dispiacerebbero ma gradirei un profilo più alto. Comunque, per onore della verità, in questa fase i loro nomi non circolano per niente.

Napoli nel 1988 maestra di sportività come il Barcellona quest’anno?

Forse allora siamo stati anche più bravi di quelli del Barcellona oggi. All’epoca eravamo reduci da un solo scudetto vinto in tutta la storia.

Caratteristiche di centrocampisti e difensori?

In difesa un calciatore dai piedi buoni tipo Garay o Vermaelen sarebbero molto ben accetti. A centrocampo Mascherano si, ma anche uno che può fare la mezz’ala e concludere. Il Napoli è andato forte su di lui, ma le ultime notizie testimoniano di un Luis Enrique che ipotizza la fascia di capitano per lui e ritorno al centrocampo. Queste ultime ci fanno capire sia molto difficile arrivare all’argentino.

Annata del Napoli?

Il bilancio della stagione è ottimo. Osservo il trend del Napoli, a prescindere dai risultati ottenuti. La crescita è evidente e costante. Mi basta cogliere questo.

Zapata vice-Higuian l’anno prossimo dopo ultime confortanti prestazioni?

Questa risposta la potremmo dare quando conosceremo il nome dell’attaccante che verrà. Se fisicamente sarà come Zapata, allora andrà via. Se inceve sarà un calciatore che potrà fare sia la prima che la seconda punta, alla Pandev per intenderci, allora potrebbe ritagliarsi il suo spazio.

Ristrutturare il San Paolo?

D’accordissimo e sono convinto sarà così. Credo sia molto improbabile vedere un nuovo stadio altrove.

Problemi di motivazioni questo anno?

Le grandi le abbiamo battute tutte. E’ vero, ci sono stati dei cali di tensione. L’idea è quella di mettere su un organico più competitivo. Questo consentirebbe una maggiore competitività tra i calciatori che permetterà di mettere in campo quello più in forma.

Avversarie nei preliminari?

Tutte battibili, forse il Napoli deve stare attento più ai fattori ambientali? Su 100x100napoli tutti i particolari sulle avversarie del Napoli e potenziali accoppiamenti.

Cosa dissi ad Antonio Giordano a telecamere spente?

Se fosse successo qualcosa in separata sede non lo direi adesso: ma comunque non è accaduto nulla, a parte quello che avete visto.

Reintegrare Vargas e tenere Zapata?

Non è malvagia l’idea, può darsi anche il Napoli lo faccia.

Se i nomi che circolano in ottica Napoli sono veritieri?

Vermaelen possibile. Garay difficile, Iturbe improbabile.

Marchetti?

Non mi risulta e non credo nemmeno. Se Reina dovesse andar via, con Rafael ed Andujar in casa, credo il Napoli debba pensare al terzo portiere.

Pandev via?

Se accettasse un ruolo di secondo piano, forse lo terrei. Wilfried Bony dello Swansea sarebbe perfetto.

Cena offerta da Zazzaroni?

Lo ringrazio per la simpatica scommessa fatta. E’ una persona simpaticissima e spero lui pensi la stessa cosa di me. Non è importante chi ha vinto la scommessa, l’importante è Benitez sia rimasto.

 

 

 

 

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top