100×100 Napoli

Notizie

Del Genio (A tutto Campo): “Conte? Con quella faccia non lo vorrei mai a Napoli. La squadra di Benitez deve acquisire maggiore personalità”

41f613839a34208738516970b956ff38

Nella puntata di “A tutto Campo” con Paolo Del Genio su Canale 8 si è parlato prevalentemente del brutto pareggio interno del Napoli contro il Genoa, che ha evidenziato problemi sul piano della personalità da parte della squadra, che non è stata in grado di gestire il vantaggio iniziale e chiudere la partita. Ecco le principali questioni affrontate:

Due osservazioni: non fasciarsi la testa dopo il Genoa, ormai è andata così, almeno ha segnato Calaiò, un nostro ex; inoltre per l’anno prossimo il presidente deve fare il grande passo, dare una prova di forza…

“D’accordo sul non fasciarsi la testa, ma il calo di concentrazione nella seconda parte fa preoccupare e va risolto, magari con giocatori di maggiore personalità; d’accordo anche sul discorso su De Laurentiis, vanno presi giocatori che garantiscano una grande squadra, vedremo i fatti cosa diranno”.

Jorginho non ha convinto al posto di Inler, e Hamsik ha fatto troppi errori..

“Vero, soprattutto Marek ha commesso tanti sbagli, aveva cominciato bene poi si è perso, così come tutta la squadra. Hamsik al momento non è il giocatore che conosciamo, ed è una spanna sotto i compagni del reparto offensivo”.

Il Napoli sta pagando sul piano fisico perchè il presidente non ha completato la rosa…

“Sicuramente a gennaio si poteva far meglio e prendere qualcosa in più in sede di mercato, tuttavia coi recuperi dagli infortuni tutti gli obiettivi sono ancora possibili, andare in Champions e ben figurare nelle coppe”.

Vedo sempre Higuain da solo in avanti, magari ci vorrebbe un altro attaccante vicino a lui cambiando il modulo, Hamsik dietro l’argentino non si trova bene..

“Sul cambio modulo non sono d’accordo, ma un Pandev al posto dello slovacco, quando questo non è in forma, potrebbe andare”.

Con la rosa del Napoli, Conte avrebbe fatto meglio di Benitez? Con le sue punizioni quando le cose non vanno, e con la sua personalità penso di si…

“Io penso di no, è un buon allenatore, ma non ha proprio la faccia per fare l’allenatore del Napoli, sempre arrabbiato e aggressivo, e poi non conta solo alzare la voce per farsi rispettare e guidare una squadra, serve altro, e Benitez ha dimostrato di aver vinto ovunque anche con altri modi, Conte non ancora”.

Anzichè Pandev per Hamsik, non era meglio mettere un centrocampista tipo Dzemaili?

“Il Napoli non riusciva più a fare la partita ed era chiaro che doveva tenere il vantaggio, questa considerazione ha la sua rilevanza”.

Al Napoli di ieri, pur non giocando male, è mancata la cattiveria agonistica…

“In campionato il discorso è complesso. Il Napoli deve fare la corsa sulla Roma, altrimenti anche la Fiorentina potrebbe rientrare, deve giocare sempre per vincere, dall’inizio alla fine di ogni partita, altrimenti rischia. Ci vuole una grande determinazione”.

Come mai questi cali di concentrazione durante le partite?

“Questi sono aspetti che deve valutare il tecnico, lui deve sapere cosa fare ed evitare che accada ripetutamente, purtroppo al momento si è verificato più volte”.

Il Napoli non prende gol su azione da quattro partite, ma sta faticando a segnare nelle ultime uscite..

“Vero, però spesso i portieri ci hanno salvato e gli attaccanti avversari hanno sprecato e queste sono considerazioni di cui tener conto”.

Roma fortunata rispetto al Napoli..

“Si, vero, ci sono alcuni episodi che sembrano andare dalla parte dei giallorossi per il secondo posto, pare che per il momento anche la sorte sia a loro favore”.

Quali obiettivi ti piacerebbe raggiungesse il Napoli?

“La vittoria di una delle due coppe e almeno il 3° posto in campionato”.

A cura di Alessandro Demartis

Inside Articles Bottom
To Top