Notizie

Del Genio (A Tutto Campo): “Il Napoli è pronto sia tatticamente che tecnicamente. Il fattore che potrebbe condizionare la squadra è un altro. Cambio modulo? Ecco cosa potrebbe succedere”

ac62d722de7295824aeb01cd46280bcd

Nel consueto appuntamento di ‘A Tutto Campo’, Paolo Del Genio ha risposto alle tante domane dei tifosi azzurri, che hanno fornito come sempre interessanti spunti di riflessione. Ecco quanto evidenziato da 100x100Napoli: Le condizioni attuali del Napoli: da qui a dire che è tutto finito mi sembra assurdo. Per una serie di motivazioni il Napoli non riesce ad esprimere tutte le sue potenzialità pur essendo una squadra forte. Tutti i giocatori devono tornare a giocare come hanno fatto l’anno scorso. A mercato chiuso questo dobbiamo capire perché può essere davvero costruttivo. 
La gente ti presenterà il conto quando il resoconto non sarà pari alle aspettative, non quando il Napoli va bene. Quindi usare a Dimaro una parola come “scudetto” per me è stata sbagliata, infatti, si sta dimostrando abbastanza controproducente.
Effettivamente, contro il Chievo la palla poteva entrare benissimo fino a quando non ha subito il gol. Il gol subito non è stato, infatti, un semplice gol ma ha influito molto sul livello psicologico.
Il Napoli è ben preparato tatticamente e ben guidato tecnicamente, l’unico problema potrebbe essere il fattore psicologico.

De Guzman come vice Hamsik: Michu insieme a Zapata può giocare al posto di Higuain, De Guzman non solo può giocare al posto di Hamsik ma anche di Jorginho e Callejon. Probabilmente sarà il giocatore che verrà sfruttato in più soluzioni. 

Dimissioni di Benitez se non arriva il rinnovo: siamo un po’ estremi. Qui la squadra è completamente sua a differenza dell’Inter, lui qui conserva il veto sull’acquisto e può in qualsiasi momento dire se un giocatore gli piace o meno. In presenza di un solo risultato negativo è estremo parlare di dimissioni, se la vuole giocare senza sentire la pressione dei tifosi ma solo quella del buon campionato. Reputo Benitez la grande occasione di De Laurentiis, il Napoli ha un fatturato non altissimo tale da prendere grandi campioni e fregarsene dell’allenatore. Un cambio di allenatore adesso sarebbe un salto nel vuoto. Per me i tentativi vanno fatti, fare bene a gennaio qualcosa che non è stato possibile fare in estate. Anche se non abbiamo nessuna garanzia che i nuovi arrivi migliorino la situazione. Poi Benitez è uno tranquillo che non si fa condizionare dalle critiche o dalle sconfitte. 
Sono un’estimatore di Benitez e spero possa restare altri anni. Da tifoso del Napoli spero che possa dare più minuti a Mertens. Troppe volte facciamo dei discorsi complicati prima di confermare la formazione quando poi si conoscono alla perfezione le grandi qualità del belga.

Dichiarazioni Rafael: in conferenza stampa ho affrontato con Rafael il discorso dei calci d’angolo e mi ha detto che ci stanno lavorando. La prima cosa che serve è avere i giocatori giusti e avere le qualità nella giocata acrobatica e nei colpi di testa, poi servono degli schemi. Il Barcellona, per esempio, non avendo tanti saltatori non usava il cross, sapevano di essere più pericolosi con il giro palla e la rigiocavano. 

Perché non hanno usato i soldi ottenuti dalla cessione di De Sanctis per prendere Reina?
Il Napoli ha investito su Rafael, ma non è stato confermato Reina perché non si è trovato un punto di incontro e lui non ha voluto confermare. Certo un leader serve ma quando si trova la chimica giusta una squadra può trovare sempre il proprio equilibrio. 

Cambio modulo: sono dello stesso parere di molti tifosi che sostengono che questa squadra, dalle caratteristiche dei giocatori, potrebbe trovare tutti gli equilibri giusti con il 4-3-3 ma non credo che sia la soluzione a tutti i problemi e non penso corrisponda a 10 punti in più, a molti gol in meno o a tante altre cose. Secondo me si rischia di spostare il baricentro cambiando modulo e poi il Napoli sta mancando nelle aree di gol, sia avanti che dietro mentre non soffre più le ripartenze degli avversari. Cambiare modulo poi comporterebbe prendere altri gol sulle ripartenze. 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top