Notizie

Del Genio (A Tutto Campo): Insigne? Corra e segni di più – Dembèlè? Un grande talento – Reina? Trattenerlo a quelle cifre sarebbe sbagliato

39a7529a85352d2e97142e8c7bb16ccc

Il Direttore di 100x100napoli, Paolo Del Genio, ha risposto, come di consueto, alle domande dei telespettatori all’interno della trasmissione “A Tutto Campo” in onda su Canale 8. Questi gli argomenti trattati:

 

Dò dello stupido a chi non ha le mie idee?

Non è andata proprio così. Non ho mai detto che chi non ha le mie idee è uno stupido. Ho risposto a chi non è stato rispettoso nei miei confronti. Accetto le critiche, non le offese. Sono una persona, non un santo.

Difendo troppo il Napoli?

A gennaio ho detto che non mi era piaciuto il mercato del Napoli, avevo sbagliato. Sono stato troppo critico. Questa è la dimostrazione che non sono assolutamente pro-Napoli a prescindere.

Sono telefonate educative. Ed io sono contentissimo arrivino, perché  altrimenti rischia di passare il messaggio questa sia la trasmissione dove tutti sono amici e tutti si vogliono bene. Questa è una delle poche delle poche trasmissione in cui si entra liberamente e si dice ciò che si dice.

L’arrivo di Janmaat?

Ottimo calciatore, spero arrivi a Napoli.

I due svizzeri del centrocampo napoletano?

Behrami e Dzemaili hanno chiuso il suo ciclo a Napoli.

Perché non abbiamo ancora ufficializzato Koulibaly e Mesto?

Non so perché sia mancato il passaggio ufficiale, ma non ci sono dubbi saranno due calciatori del Napioli.

Benitez stima Henrique come centrale difensivo?

Potrebbe essere il motivo per cui in difesa non si andrà più ad intervenire. Ha fatto benissimo sulla destra, ma è un centrale. Il Napoli in difesa è alla finestra. Potrebbero anche decidere di tenere Britos.

Come mai non si parla di un rinnovo contrattuale di Benitez?

Tra De Laurentiis e Benitez credo non ci sia alcun problema

Dembèlè?

Lo stimo da sette/otto anni, un grande talento che ha alternato stagioni migliori e stagioni meno belle. Mi piacerebbe il Napoli ci pensasse, è un mancino di centrocampo di grande qualità.

Interventi negativi in trasmissione?

E’ fisiologico. Non voglio che tutti siano d’accordo con me. Pretendo, però, che le critiche vengano esternate con correttezza ed educazione. Ho un rispetto profondo per chi non condivide le mie idee, il 5% di persone che sono volgari e irrispettose, non le rispetto affatto.

Preoccupato per l’impossibilità di trattenere Reina?

Bisogna a capire in che senso. Ha detto che il Napòoli non se lo può permettere. Ingiusto ipotizzare sia un messaggio verso la proprietà. E’ una semplice disanima dei fatti. La realtà del Napoli non gli consente di affrontare una spesa simile. Ne prendo atto e basta. Riprendere Reina a quelle cifre, credo sia sbagliato.

Insigne in Nazionale da esterno a sinistra potrebbe far meglio?

Mi viene da ridere quando sento fare calcoli sul metro percorso in più o in meno. Questo ottimo calciatore non è una belva di un metro e ottantacinque che può dominare l’area di rigore. Per avere successo deve correre. Per fortuna ha capacità aerobiche straordinarie, per cui non contiamo i metri che percorre, corra e segni di più.

Non servono acquisti nuovi ma regole serie?

Speriamo cambi qualcosa.

Perché il Napoli non ha cercato Mandzukic?

Insigned come contropartita non vedo come possa accadere. A me piace molto, ma Mandzukic viene a fare la riserva di Higuain? No, al Napoli serve un vice Higuain ma non forte quanto l’argentino.

Marchetti al Napoli?

Alla Lazio è stato nella penultima stagione uno dei più forti portieri italiani. Non mi dispiacerebbe una accoppiata Rafael-Marchetti

Prelevare Gabbiadini per l’attacco?

Piace molto, potrebbe fare tutti i ruoli della trequarti.

Il Napoli in difficoltà sul mercato perché non certo della Champions?

Il fascino della Champions credo sia molto ridotto. Quello che interessa ai calciatori e ai loro procuratori, è l’ingaggio.

Zuniga partente?

Io dico no. Sono un fermo sostenitore del colombiano. Non ci sono segnali che lasciano pensare ad una cessione.

Mondiali in Brasile?

Capisco la festa, guardiamo con simpatia alla squadra di casa, ma vincere grazie ad un rigore ridicolo non è bellissimo. Comunque ho la sensazione non assisteremo ad un grandissimo mondiale, mi sembra di vedere giocatori stanchi.

Maturi i tempi per Lamela?

Tecnicamente due anni fa sembrava maturo. Lo scorso anno l’ha persa. I mezzi tecnisi sono altissimi, sarebbe un acquisto congruo ad un prezzo rapportato alla sua ultima fallimentare stagione. No a 25 milioni.

La cessione di Hamsik?

La vedo molto difficile. Ho visto un bel segnale ultimamente, un segnale che in pochi hanno visto: nelle ultimissime giornate di campionato Benitez ha cominciato a provare il 4-1-4-1 provato secondo me proprio per esaltare le qualità dello slovacco.

Insigne venuto fuori per merito di Mazzarri?

Questa cosa l’ha detta Mazzarri che dinanzi alla convocazione di Insigne si è preso gran merito. Il grande merito è del talento che possiede il calciatore. Zeman ha avuto il merito di credere in lui e lanciarlo. Mazzarri non l’ha esaltato, né penalizzato. I meriti maggiori sono di Benitez perché gli ha fatto capire che per giocare in una grande squadra deve anche sacrificarsi.

Mercato del Napoli difficoltoso senza partecipazione alla Champions?

Importanza minima a questo. Anche qualora un domani il Napoli, con tutti gli scongiuri del caso, non partecipasse alla Champions, non sarebbe un problema. Ormai il Napoli ha la struttura della grande squadra. E la grande squadra è sempre meta ambita da grandi calciatori.

Lamela, Jovetic o Candreva?

Non arriverà nessuno dei tre.

A cura di Guido Gaglione

 

 

 

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top