Notizie

Del Genio (A tutto Campo): “Mascherano? Trattativa difficile – Sandro e Lamela? Chi non gioca il Mondiale vale meno – Gonalons? Più vicino di quanto si pensi”

fb97188652eb906d92f056b700e28cb1

Il Direttore di 100x100napoli, Paolo Del Genio, ha risposto, come di consueto, alle domande dei telespettatori all’interno della trasmissione “A Tutto Campo” in onda su Canale 8. Questi gli argomenti trattati:

 

Ultimi tre titoli verranno tolti alla Juventus?

Se così fosse avremmo conquistario uno scudetto. Scherzi a parte, non commento e non perché abbia paura. Se la Juventus ci fosse ricaduta, non si tratterrebbe di togliere il titolo ma di radiarla completamente.

Mascherano non ha trovato l’accordo con il Barcellona?

Sulle indiscrezioni relative al Napoli, faccio le mie verifiche e poi cerco di trarre conclusioni con il ragionamento. Riuscire a capire cosa stia accadendo in casa Barcellona, mi risulta molto difficile. Dobbiamo aspettare, ma ho la sensazione si tratti di una eventualità molto ma molto difficile.

Lamela al Napoli?

Il giocatore ha talento e piace. E’ reduce da una stagione non bellissima ma è un calciatore forte. Non giocherà il mondiale per cui non è un campione assoluto. Ma non so se il Napoli prenderà questa tipologia di calciatore.

Luciano Vietto?

Stando alle parole di un agente Fifa, il Napoli lo avrebbe preso. Anche se sappiamo spesso le voci circolano per valorizzare il calciatore. Sarebbe una buona idea, anche se il calciatore, essendo giovane, non ha esperienza europea.

20 milioni per Sandro?

Il Napoli non li pagherà mai. Non viene da un anno straordinario, ha avuto anche problemi fisici. Il tutto gli è anche costata la partecipazione al mondiale del suo paese. Quando accade ciò, il costo del cartellino deve necessariamente scendere.

Janmaat?

Il Napoli, salvo intoppi dell’ultim’ora, lo ha praticamente preso.

Gonalons?

A prescindere da ciò che si dice, il Napoli è molto vicino al francese.

Chi prerferisco tra Candreva, Iturbe e Lamela?

Più potenzialità per Iturbe, un passetto dietro Lamela, il più pronto è Candreva.

Chi preferisco tra Sandro, Gonalons e M’Vila?

M’Vila è forte, ma al Napoli serve uno che può dettare i tempi. Gonalons entusiasma meno, ma forse è più funzionale al gioco del Napoli. Il Napoli comunque tra questi pescherebbe bene.

Non c’è bisogno di grandi nomi?

D’accordissimo. Inutile avere attenzione per i nomi. Invito tutti coloro che giudicano presto i calciatori nel bene e nel male, alla calma. Ricordo che nella lista dei “pacchi” sono stati inseriti calciatori come Higuian, Callejon Henrique e Zapata. I calciatori vanno aspettati e visti.

La permanenza di Zuniga?

L’ho detto tante volte. Sarebbe l’acquisto più importante del Napoli. Non credo ci siano margini per vedere il colombiano lontano da Napoli.

Zapata in prestito?

Dipende da chi arriva. Se arrivasse una classica prima punta, potrebbe partire.

L’Arsenal su Insigne?

Sono solo voci, credo Insigne resti qui.

Javi Martinez?

La vedo difficile. Non è reduce da una stagione entusiasmante, ma il Bayern Monaco mi pare lo abbia pagato circa 35 milioni di euro.

Pazzini o Negredo?

Pazzini? Non credo il Napoli lo prenda. Negredo? Nella sua prima esperienza in una grande squadra non ha fatto benissimo. Aveva una concorrenza straordinaria. E non credo rientri in una fascia di età nella che interessa il Napoli.

Trattativa con il Barcellona per vedere Sanchez e Mascherano a Napoli e Higuain al Barcellona?

Se non arriva una offerta folle, il Napoli nemmeno si siede a trattare Higuain. Mascherano e Sanchez contamporaneamente al Napoli mi sembra fantacalcio. Impossibile.

Giochiamo. In che percentuale arriveranno a Napoli Gonalons, Mascherano, Janmaat e Candreva?

Gonalons 70%, Mascherano 10%, Janmaat 90% Candreva 30%.

Zuniga ed Hamsik acquisti migliori?

Si, è quello che ho detto prima. Si tratta di calciatori che se non avranno infortuni, senza alcun dubbio faranno la differenza.

Già si sa la Juventus vincerà il suo quarto scudetto consecutivo. Costruiamo per vincere in Europa.

Capisco la provocazione, ma, dico, giochiamolo il campionato. La Juventus magari le vincerà di nuovo tutte, ma a Napoli la partita non la vinceranno.

La sede della Supercoppa Italiana?

Per i napoletani quella con la Juventus è la partita della vita. Tutte queste idee affascinanti tra cui quella di giocarla in Brasile o in un’altra parte del mondo, spero non siano praticate. Sarò il primo a raggiungere il Napoli in qualsiasi punto del mondo, ma una scelta simile cambierebbe un po’ l’umore di tutti i napoletani. Il mio è un auspicio: spero a De Laurentiis venga la bella idea di giocare la Supercoppa Italiana, in Italia.

A Dimaro Benitez si ritroverà la squadra incompleta?

Inizialmente sarà inevitabile con tutti questi calciatori nelle nazionali. Il mercato sarà aperto fino al 2 settembre, ci dovremmo aspettare acquisti anche ad agosto. A tutti i tifosi piacerebbe vedere il Napoli costruito prima, ma in questo calcio, per come è strutturato, è impossibile. Il Mercato? Dovrebbe durare al massimo un mese.

Parolo, Paletta e Biabiany al Napoli?

No. Non c’è ruolo per Parolo. Paletta non credo sia migliore di quelli che abbiamo. Biabiany è veloce, ma il Napoli cerca tecnica abbinata a velocità.

Giovani italiani all’estero?

Dispiace, ma all’estero hanno più soldi.

Benitez ha indicato i calciatori richiesti, cosa succederà se non viene accontentato?

La lista non credo funzioni come immaginiamo noi. C’è una idea di massima e nel Napoli c’è molto confronto. In gruppo, sotto la regia di Benitez, il Napoli sta lavorando benissimo.

Taarabt al Napoli al posto di Pandev?

Il giocatore ha grande talento ma porta troppo spesso palla. Non mi sembra il calciatore che sta cercando il Napoli.

Miranda dell’Atletico Madrid?

E’ fortissimo. Grande calciatore, ma non credo gli spagnoli lo cedano. Cercheranno di mantenere lo zoccolo duro della stagione appena conclusa.

David Villa dell’Atletico Madrid?

Lo abbiamo ammirato tutti, ma per lui è iniziata la fase calante.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top