Notizie

Del Genio (A tutto Campo): “Unità di intenti tra Benitez e De Laurentiis. Fernando e Garay forti, ma difficili da prendere”

Nella puntata odierna di “A tutto Campo”, condotta su Canale 8 dal direttore Paolo Del Genio, si è parlato di Inter-Napoli ma anche di attualità e di mercato. Ecco una sintesi delle domande poste dai telespettatori in diretta o via mail, con le risposte di Del Genio:
Tanti motivi interessanti per Inter-Napoli: la rivalsa di Mazzarri, il pensiero dei partenopei alla Coppa. Che Napoli sarà? Ci saranno motivazioni?

“Sono certo che il Napoli proverà a vincere e a giocarsela, ma è inevitabile che non incidendo il risultato sulla classifica e con la Coppa imminente, quel qualcosina in più potrebbe mancare”.

Per quanto riguarda Lavezzi come vedresti un suo ritorno? E come si collocherebbe in campo?

“La fonte della notizia (Mediaset) mi pare poco attendibile e comunque si tratterebbe di una trattativa difficile. Al di là di questo Lavezzi potrebbe giocare in qualunque ruolo dietro la punta centrale”.

Il campionato del Napoli è stato fallimentare. Benitez potrebbe restare?

“Al momento non ci sono aspetti che facciano pensare a un suo addio, anche se poi il fulmine a ciel sereno non si può mai escludere. Spesso sono i giornalisti a inventare notizie non vere, io sono fiducioso sulla sua permanenza a Napoli”.

Fernando può elevare la qualità del centrocampo napoletano?

“Decisamente si, è un ottimo giocatore in grado di dare qualità e sostanza, ma non sarebbe semplice prenderlo”.

Cosa ne pensi del Napoli così pieno di stranieri? Reina resta?

“Purtroppo il calcio di oggi è questo, i calciatori stranieri magari a parità di valore costano meno e così si va all’esterno. Reina può restare o andare via, difficile sbilanciarsi”.

Benitez parla di giocatori pronti e De Laurentiis di giovani…

“Benitez ha fatto capire oggi in conferenza che si possono prendere giovani interessanti oppure 2/3 giocatori di ottimo livello e qualcuno di contorno. C’è grande unità di intenti ma poi le scelte concrete dipenderanno da tanti aspetti”.

Nelle ultime conferenze Benitez ha sempre parlato di mentalità vincente che non si acquista al supermercato. Ma non aveva calcolato che quest’anno aveva molti giocatori, che già erano a Napoli, provenienti da squadre di basso-medio livello in Italia, senza troppa esperienza vincente…

“A riguardo io credo una cosa: la mentalità non si compra e non si vede subito, ma la qualità tecnica è un’altra cosa e si vede, bisogna acquistare soprattutto giocatori bravi con la palla, che sanno giocare a calcio, il resto è secondario”.

Che mercato verrà in estate?

“Difficile dirlo, si potrebbe ripetere un mercato simile a quello di quest’anno con giocatori forti e motivati nei ruoli giusti”.

Garay del Benfica sarebbe un ottimo acquisto?

“Indubbiamente è molto forte, con la Juventus si è visto, ma sarebbe difficilissimo prenderlo”.

Mercato: Agger, Rakitic, Jackson Martinez?

“Agger si potrebbe prendere non essendo più titolare fisso, Rakitic è forte ma non so se adatto al Napoli, Jackson Martinez lo prenderei ma non certo per più di trenta milioni”.

A cura di Alessandro Demartis

Inside Articles Bottom
To Top