Notizie

Del Genio (A tutto Campo): “Zuniga sta diventando un mistero. Sui diritti d’immagine…”

70fa253730d563acff95bb9ed1c56e85

La puntata odierna di “A tutto Campo”, condotta su Canale 8 da Paolo Del Genio, è stata incentrata sulla vittoria di Reggio Emilia col Sassuolo e sulle vicende legate alla società e ai giocatori del Napoli, che dopo aver raccolto solo due punti nelle prime tre giornate di ritorno, ha incrementato il ritmo cogliendo due vittorie di fila e aumentando il vantaggio sulla Fiorentina. Queste le questione discusse coi telespettatori:

Gli esterni alti coprono la e difesa sembra ora più protetta…

“A riguardo si può proporre la lavagnetta: il 4-2-3-1 riguarda principalmente la fase offensiva, in fase di non possesso, infatti, davanti ai 4 in linea nella difesa, oltre ai 2 centrocampisti centrali, devono dare una mano a copertura gli esterni d’attacco oltre al trequartista centrale”.

Non sarebbe meglio chiudere lo stadio di fronte a certi episodi nelle curve?

“Bisogna essere onesti e non prendersi in giro, i provvedimenti applicati finora sono ridicoli, la semplice chiusura delle curve non è efficace”.

Novità sulla vicenda Zuniga?

“Su Zuniga è difficile pronunciarsi, siamo a febbraio e non c’è niente, sta diventando una vicenda misteriosa, non c’è mai stata una versione ufficiale, non si sa nulla e si aspetta”.

Uno dei pochi errori di Benitez è stato Jorginho non inserito nella lista in Europa, per il resto sono sempre più convinto che la scelta di lui come allenatore sia ottima..

“Sono perfettamente d’accordo, nonostante la motivazione logica che ha dato, in una eventuale finale se mancasse Jorginho sarebbe un rimpianto averlo eliminato noi stessi”.

Skrtel a Napoli è possibile?

Non credo proprio, è uno dei leader del Liverpool, avrà la possibilità di rigiocare la Champions, più che altro bisognerà trovare un giovane che possa esplodere come lui”.

Su Reina?

“Altra questione difficile da giudicare al momento, il Napoli ha preso Andujar, lo scenario non è chiaro, potrebbe tentare di tenerlo ma forse senza svenarsi, avendo anche Rafael come eventuale titolare”.

Cosa pensi di Mertens che ha stupito tutti?

“Certamente è un ottimo giocatore, ha sfornato grandi prestazioni e sta dimostrando di essere veramente valido”.

Un’idea di Henrique?

“L’abbiamo visto troppo poco, non è possibile giudicarlo, una prima sensazione di ieri è che abbia fatto cose giuste ma era una situazione facile e quindi va rivisto”.

Un confronto tecnico tra Roma e Napoli?

“Possiamo dire che il centrocampo della Roma sia più tecnico, la difesa è più protetta ma l’attacco giallorosso non ha la densità del Napoli”.

Arrivare secondi è come arrivare primi nel campionato italiano visto il contesto, ne sei ancora convinto? Se si bisogna dare maggiori meriti al Napoli…

“Purtroppo molti episodi fanno pensare certe cose, bisognerebbe vedere un campionato in cui sin dall’inizio in certe partite la Juve comincia a perdere punti contro squadre anche inferiori piuttosto che essere salvata da certe situazioni..”.

Sui diritti di immagine cambierà qualcosa?

“Non lo so, ma se il Napoli avesse avuto qualche problema avrebbe modificato la sua posizione e non sarebbe riuscito a prendere ad esempio uno come Higuain, si vede che se altri non sono venuti non erano così forti da poter dettare le regole con la società”.

Il Napoli punterà al 2° posto o all’Europa League?

“Ad entrambi, ma Benitez ci tiene particolarmente a tornare in Champions per cui la priorità dovrebbe rimanere il campionato”.

Fernandez è molto migliorato…

“Deve continuare così, Benitez gli dà molta fiducia, vedremo…”.

A cura di Alessandro Demartis

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top