Notizie

Di Matteo: “Napoli puoi farcela!”

3428a4d45eefd1bdcb76832876a2651c

L’ultima volta fu lui a spezzare i sogni di gloria del Napoli. Roberto Di Matteo appena arrivato sulla panchina del Chelsea, fece fuori gli azzurri dalla Champions. Ottavi di finale, 3-1 al San Paolo, agli inglesi occorreva l’impresa, cioè vincere minimo 2-0. Due anni fa, come adesso, il Napoli era stato sorteggiato in un girone tremendo ma lo aveva superato con il Bayern Monaco, facendo fuori il Manchester City di Mancini. 

Stesso risultato a Londra al 90′: 3-1. I tempi supplementari furono fatali al Napoli che alla fine si arrese al 4-1. Fu difficile preparare quella rimonta? 
“C’è una differenza sostanziale con la partita di domani. Noi ci trovammo a vincere con tre reti di scarto perchè subimmo il gol di Inler. Altrimenti, ci sarebbe bastato il 2-0. La partita svoltò su un’azione fallita da Zuniga, sul 2-2 il Napoli avrebbe fatto strada. Invece trovammo un altro gol e all’overtime completammo l’opera”. 

Per il Napoli una semplice vittoria e 12 punti in classifica potrebbero non bastare per superare il turno.  “Sembra una cosa assurda ma è così. Non so quanti precedenti simili esistono: la verità è che il raggruppamento è stato infernale, il più equilibrato e bello in assoluto. Rispetto ad Arsenal e Borussia, il Napoli è partito sfavorito ma ha compiuto un percorso fin qui impeccabile, ha fatto quello che doveva fare. Avrebbe potuto chiudere il discorso in casa dei tedeschi due settimane fa ma aver preso qualche gol di troppo ha complicato i piani”. 

Vista la forma dell’Arsenal, che possibilità ha il Napoli? La squadra di Wenger è in forma brillante, il pareggio di domenica con l’Everton non fa testo. Da mesi i Gunners vincono e convincono, sono la formazione più forte d’Inghilterra e in Europa hanno esperienza da vendere. Al San Paolo avranno a disposizione due risultati su tre, oltre a poter perdere anche con due reti di scarto. Sarà dura per il Napoli ma non impossibile”. 

Sarà fondamentale partire bene.Segnare un gol e non subirne, serve questo per incanalare il match sui binari giusti. Strada facendo, la passione del San Paolo può fare il resto. Stiamo parlando solo dell’ipotesi rimonta: e se il Marsiglia riuscisse a fermare il Borussia? In Champions non bisogna dare mai niente per scontato, si gioca anche per il prestigio”. 

Il punto forte dell’Arsenal? “Il collettivo. Parliamo di una formazione migliorata costantemente negli anni e che porta avanti sempre la filosofia cara a Wenger: crescere con i giovani di valore. Quest’anno, poi, con Ozil ha aggiunto la classica ciliegina alla torta. L’Arsenal è compatto, corto in campo e ben predisposto al pressing e al possesso palla. A volte lascia qualche spazio agli avversari e di questo deve approfittare ilNapoli. Occorre attaccare con giudizio ed equilibrio: andare avanti subito a testa bassa può essere molto rischioso”. 

fonte: Il Mattino

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top