Notizie

Donadoni: “Non cerchiamo alibi. Non eravamo né cattivi né determinati”

Così Roberto Donadoni, allenatore del Parma, risponde alle domande di SkySport e Mediaset:
Si aspettava qualcosa di diverso?
“Abbiamo subito troppo sulle palle individuali. Siamo stati poco cattivi e determinati. Nel secondo tempo abbiamo tenuto più testa, siamo stati più determinati, abbiamo creato di più e abbiamo anche colpito un palo. L’avversario era superiore qualitativamente ma quando ci capitano palle favorevoli le dobbiamo usare e non essere così impauriti. La situazione dal punto di vista psicologico è complicata, ma anche oggi abbiamo fatto il meglio che potevamo. 
Non sono abituato a cercare alibi che vanno fuori il terreno di gioco, l’importante è che noi in campo diamo sempre il massimo e non l’abbiamo sempre fatto. Se l’atteggiamento non cambia da parte nostra i risultati saranno sempre questi.
Abbiamo fatto diverse partite dove non siamo mai stati inferiori ma poi ci arriva il singolo episodio che ci penalizza molto e quell’errore diventa pesante. Mi auguro che domani la situazione si tranquillizzi dal punto di vista societario. Per noi è importante avere a disposizione giocatori che hanno grande qualità, ne abbiamo di meno rispetto alle altre squadre e quindi dobbiamo recuperare qualche giocatore infortunato. È chiaro che queste situazioni ci complicano un po’ la vita, perdendo questi giocatori un po’ abbiamo perso in generale e non abbiamo alternative. Alcuni elementi della rosa devono maturare piano piano, visto che non sono abituati a giocare in Serie A. Siamo dispiaciuti perchè vorremmo ottenere dei risultati visto il lavoro che facciamo, ma non siamo rassegnati”.

Inside Articles Bottom
To Top