Notizie

[Esclusiva] Gennaro Iezzo: “Non vorrei mai essere nei panni degli avversari del Napoli. Pirlo? Avrei voluto vederlo in azzurro”

10ea9a55968caa3c1c6fba77e034555d

“Contro il Genoa avremmo meritato di vincere 5-0. A gennaio il Napoli o prende grandissimi giocatori oppure è meglio che non prenda nessuno”.

E’ una questione di equilibrio, non si può insomma guastare l’armonia che si è creata in questi mesi. I concetti di Gennaro Iezzo sono semplici e diretti, dice sempre ciò che pensa senza mai paura di essere considerato impopolare. L’ex portiere è, d’altronde, uno che di Napoli ne capisce. Tifosissimo del Napoli per sua stessa ammissione, in azzurro collezionò ben 104 presenze, ed in esclusiva a 100x100Napoli si è espresso sul momento della squadra di Maurizio Sarri e sui temi d’attualità del campionato italiano di Serie A:
“Il Napoli, ed è sotto gli occhi di tutti, sta facendo benissimo – commenta l’ex portiere -. Lo abbiamo visto ieri sera in Europa League, è in un periodo di forma straordinario, a rovinare il momento non basta certo un pareggio (quello contro il Genoa, ndr) in una partita che dovevamo vincere 5-0. Se il Napoli continua così questo può essere l’anno giusto per puntare al vertice della classifica. Il Napoli oggi ha una compattezza importante, davanti ha tantissima qualità, sinceramente se fossi un loro avversario andrei in crisi. In particolare non vorrei essere nei panni degli allenatori, l’unico modo per fermare questa squadra è chiudersi e fare diga davanti alla propria porta”.

Per Gennaro Iezzo è un Napoli da scudetto che ha trovato gli equilibri giusti per primeggiare: “I campionati si vincono con le piccole – aggiunge -. Per questo il Napoli ha cambiato passo rispetto agli anni scorsi, adesso grazie a questa nuova mentalità vince anche quelle partite. Contro le grandi è facile giocare per una squadra che ha tutta questa qualità, perché trova spazi e può giocare, invece contro le piccole che si arroccano in difesa è più complicato. Koulibaly? Penso che sia una vera forza della natura. E’ cresciuto tantissimo ed ha avuto la fortuna di incontrare sulla sua strada un allenatore come Sarri, che cura molto la difesa, gli deve molto”.

Dai temi di campo si passa poi ad altri temi di attualità calcistica, ed in primis lo stadio: “Sono tifoso del Napoli da sempre – commenta -, ho vissuto il San Paolo ai tempi di Maradona e come tanti sono affezionato a quello stadio. Purtroppo la gente che va allo stadio merita molto di meglio, bisognerebbe per esempio creare un museo per la storia del Napoli e tornare a far funzionare i servizi igienici. Io sono affezionato al San Paolo, ma penso che la soluzione migliore sia quella di ricostruire lo stadio d’accapo. Calciomercato? Se il Napoli ha bisogno di calciatori deve prenderne di altissimo livello, altrimenti è meglio che resti così. Sia Rugani che Soriano sono ottimi giocatori, ma agli azzurri serve un altro tipo di calciatori”.

Iezzo conclude parlando genericamente della serie A di quest’anno e dei rumors che vorrebbero il ritorno di Andrea Pirlo in Italia, sponda Inter: “Penso che la Juventus, anche se è partita male, sia sempre una grande squadra e può tornare in auge molto facilmente. L’Inter gioca male, è vero, ma vince e questo è un buon segno per loro. La Fiorentina invece è troppo discontinua, credo che il vero avversario del Napoli sia la Roma. Pirlo? La Juve non doveva privarsene, poteva dare ancora molto. Sarei curioso di vederlo con la maglia del Napoli, sarebbe il giocatore giusto”.

 

® Riproduzione riservata

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top