Avversarie Champions

Europa League, Sarri: “Gara difficile, vietato sbagliare. Modulo? Verrà di conseguenza” Callejon: “Sono qui perché ho la fiducia del tecnico”

a629ff9d1acecabe89a155d0f70c3610

Alla vigilia di Legia Varsavia-Napoli, il tecnico Maurizio Sarri è intervenuto in conferenza stampa insieme a José Callejon. Queste le loro dichiarazioni.

CALLEJON.

Qual è il vostro obiettivo?
“L’anno scorso non andammo in finale di Europa League per un pelo ma adesso ci teniamo a fare ancora meglio”.

Quest’anno farete il salto di qualità?
“Si e sarà così. Con le squadre grandi riusciamo ad essere cattivi e quindi per noi è più facile mentre contro le piccole abbiamo un po’ di difficoltà, ma dobbiamo giocare con le piccole come se fosse una finale”.

Reina è tornato, quanto è stato importante il suo ritorno?
“Molto importante, è un grande portiere. La sua importanza è fondamentale anche nello spogliatoio. E’ un leader e dà tutto per i compagni, è stato 7-8 anni a Liverpool giocando gare importanti ed abbiamo fiducia in lui”.

Che squadra vi aspettate domani?
“Abbiamo studiato gli avversari ovviamente giocano in casa e avranno molti stimoli. Sarà dura ma vogliamo e dobbiamo vincere”.

L’anno scorso disse Benitez che avresti segnato 20 gol, quanti ne farei quest’anno?
“Spero in molti gol, anche 21 sarebbe buono”.

Ti vedo più sereno, come ti ha conquistato Sarri?
“Con lui ho parlato già dal primo giorno e subito mi disse di avere fiducia in me ed io perciò sono qui, volevo la fiducia del tecnico”.

SARRI

Come è andato il viaggio?
“Bene, per gli altri è sempre tranquillo per me mai”.

Ci saranno variazioni visto che alcuni giocatori sono rimasti a Napoli?
“Dipende dagli undici che sceglierò domani mattina, da lì poi il modulo verrà di conseguenza”.

La squadra più forte qual è?
“Questa è una competizione strana, non sappiamo neanche chi ci parteciperà, secondo i risultati di Champions di ieri possono scendere squadre molto forti”.

Strinic, Koulibaly e Chalobah: quante possibilità hanno di giocare domani?
“Le stesse che hanno gli altri 18. Non dirò mai chi gioca, inutile chiedermelo. Sapete come la penso, non manco di rispetto ai miei giocatori dicendo la formazione prima ai giornalisti. Abbiamo rinunciato ad Hamsik, Hysaj e Insigne, sono rimasti a Napoli, domani facciamo le scelte. Ma nessuno dovrà giocare domani pensando al Milan, al Milan ci pensiamo da giovedì. Sarà una gara non semplice, gli avversari ci metteranno in difficoltà. Giochiamo in uno stadio bellissimo contro una buona squadra e pensiamo solo a questo”.

Secondo lei, viste le assenze e i cambiamenti, potrebbe scendere l’intensità?
“Se così fosse allora vuol dire che abbiamo dei problemi. Credo che tutti quelli che verranno chiamati in causa saranno in grado di dimostrare le loro qualità, faranno sicuramente bene nonostante ci sia qualche cambio. Non è semplice, ma sarebbe una grande cosa per me. Sono fiducioso in chi giocherà domani”.

Potremmo vedere Gabbiadini in campo?
“Può essere tra i convocati come tutti”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top