Notizie

Gianni di Marzio: “Il Napoli è un’opera incompiuta”

dc7259495409db483f53803df58f17e8

Intervenuto ad un improvvisato filo diretto con i tifosi, Gianni Di Marzio ha risposto a quesiti posti dai tifosi azzurri. Ecco le sue dichiarazioni:

Il Napoli? Per me sta facendo benissimo ma resta un’opera incompiuta. Sono mesi che dico che uno di qualità in mezzo al campo avrebbe fatto fare il salto di qualità alla squadra.

Strootman? E’ un ottimo calciatore, appena ventitreenne, certo, non è in possesso di tecnica sopraffina ma ha grande fisicità, un gran tiro da fuori, molto pericoloso nel gioco aereo. Con Behrami avrebbe formato una diga insormontabile. Se ero un difensivista e poi ho cambiato idea? La vita cambia, ho girato, ho visto, mi sono aggiornato e sono rimasto affascinato da un calcio più propositivo. Allora, però, quello che proponevo era un calcio produttivo.

Mi accusate del fatto abbia criticato il Napoli contro l’Arsenal? Non lo dico solo io, Il Napoli a Londra non ha proprio giocato. 

Perchè Zapata e non un calciatore con una maggiore esperienza tipo Gilardino o Borriello? Sono perfettamente d’accordo. Alla Roma, se si ferma Totti gioca Borriello oppure, se rimesso in piedi, Destro. Zapata lo conosco molto bene. E’ un giocatore fisico, tecnico ma è ancora immaturo, è un giocatore alla Zalayeta, alla Lucarelli. Giocatori di questo tipo, non mi “fanno sangue”, non li ho mai amati. Ma questo non vuol dire non sia un buon calciatore. 

Passare al 4-3-2-1 in vista di Roma? Riflessione intelligente. Il Napoli sarebbe più cautelato in questo modo. Ma Benitez preferisce sicuramente non cambiare perchè gli consente di “pungere” maggiormente.

Fonte: radio Kiss Kiss Napoli

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top