Notizie

Higuain: “A Napoli sono felice e non rimpiango il passato. Vogliamo scrivere un nuovo capitolo della storia azzurra”

fc589da04e6a399ac6702215680e38b6

Gonzalo Higuain vuole essere protagonista col Napoli, non solo in Italia ma anche in Europa. L’attaccante ha rilasciato un’intervista al quotidiano danese Ekstra Bladet, dove ha raccontato la sua esperienza in maglia azzurra e i suoi sogni.

Queste le sue dichiarazioni.

Avete iniziato bene in Europa League, è importante per voi questa competizione?
“Assolutamente si. Vogliamo vincere tutte le competizioni in cui siamo impegnati. Il Napoli non ha vinto nulla per anni, ma ora credo che sia realistico poter pensare di tornare a vincere in Europa, come accaduto nel 1989 con il trionfo in Coppa Uefa. Noi giocatori ricordiamo quel periodo d’oro ma ora vogliamo scrivere il nostro capitolo”.

Siete impegnati con le gare in Serie A e in Europa League, ci sarà turn over?
“E’ una domanda che non dovete rivolgere a me ma non dobbiamo prendere alla leggera queste partite. Incontreremo un avversario che ha anche vinto le prime due partite, e dobbiamo prenderlo molto sul serio. Possono qualificarsi anche loro. Noi volgiamo vincere e qualificarci al più presto”.

Conosci almeno uno dei giocatori del Midtjylland?
“Siamo concentrati su ogni partita e ora siamo concentrati sui nostri avversari e sui loro singoli giocatori. Sappiamo che sono campioni della Danimarca e sono una squadra forte che ha battuto il Club Brugge, meritano rispetto e il nostro lo hanno di certo”.

Hai giocato la finale della Coppa del Mondo e di Champions League con il Real Madrid. Come si fa a resistere a queste partite?
“Certo che era emozionante essere in una finale di Coppa del Mondo. Questo è qualcosa che solo pochi giocatori al mondo possono raggiungere nella loro carriera. Ma non si può vivere nel passato e pensare alle partite che hai giocato, altrimenti si perde la motivazione. Sono bravo a mettere me sopra a qualsiasi avversario, e cerco sempre di dare il massimo”.

Quanto è ancora lontano il Napoli dal Real Madrid?
Sono davvero felice di essere dove sono oggi. Il Real Madrid è stato un grande capitolo della mia carriera e sono orgoglioso che mi ha aiutato a vincere tanti titoli e che ho lasciato un buon ricordo. Il Real Madrid è più grande rispetto ad altri posti, ma può anche essere un sollievo, perché la pressione e l’attenzione è così enorme”.

Ti penti di non ancora di aver lasciato il club, appena un anno dopo hanno vinto la Champions League?
“Si tratta di un titolo che avrei aggiunto alla mia carriera ma non mi fermo alle cose accadute in passato, e non rimpiango qualcosa a cui non ho partecipato”.

C’è molta pressione su di voi. Questo è il club dove ha giocato Maradona, il più grande di tutti i tempi.
“Al contrario, direi. C’è un grande amore e entusiasmo per gli argentini a Napoli. Non c’è dubbio che Maradona non sarà mai dimenticato a Napoli, e lui ha fatto grandi cose con il club. Posso essere orgoglioso solo come argentino dell’importanza di un collega come lui”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top