Notizie

Higuain, l’agente svela: “Ecco come Sarri ha lavorato su di lui e lo ha fatto esplodere”

cfc5b04e7212091877a4c895370d176a

Gonzalo Higuain vive un momento davvero positivo della sua vita, sotto tutti i punti di vista. Lara, la sua fidanzata, gli ha ridato stabilità e tranquillità che si riflettono anche sul campo. Il pipita vuole essere il capocannoniere della Serie A e i suoi 29 gol fanno si che si avvicini sempre più all’obiettivo. Ma non solo, i suoi gol lo stanno portando anche verso la Scarpa d’Oro. Il sogno però resta anche un altro: lo Scudetto, un sogno che se diventasse realtà lo incoronerebbe il nuovo Re di Napoli (anche se già lo è).

Il fratello-agente, Nicolas Higuain, è intervenuto ai microfoni di SportItalia, dove ha parlato del momento che vive il fratello e di come Sarri è riuscito a farlo esplodere: “Sarri ha fatto con Gonzalo un lavoro mentale, psicologico, portandolo alla massima capacità fisica e di testa perché Maurizio è una persona che arriva al cuore del giocatore. Ha fatto un lavoro troppo importante, io come familiare lo so e lo devo ringraziare perché ha fatto un grande lavoro con Gonzalo. E ha fatto un grande lavoro anche con tutta la squadra perché ha trovato il punto massimo di Jorginho, che ora è nella Nazionale italiana, ha fatto esprimere al massimo Lorenzo Insigne, che è tornato un’altra volta in Nazionale, ed ha portato tre acquisti che stanno facendo bene. Il mister ha fatto un bel lavoro.
La sua stagione? Tutto il mondo sa che il tifoso napoletano è troppo caldo. Gonzalo ha una carriera sportiva nella quale ha giocato dieci anni in Europa e ha avuto una media tra i 24-25 gol l’anno, minimo. Quest’anno sta facendo la sua migliore stagione, la sta facendo al Napoli e il pubblico napoletano vede Gonzalo come la gioia. Tutto questo lo fa sentire bene. Si vede dal rapporto che ha con i tifosi quando finisce la partita, fa il coro: ‘Un giorno all’improvviso’. Questa è una cosa magnifica perché tutti i giocatori vogliono essere amati dal proprio pubblico.

Il campo della Nazionale non è dei migliori? Sì, è vero che il campo di gioco dove va a giocare la Nazionale argentina non è nella migliore condizione, ci aspettiamo che nessuno, nè Gonzalo, nè i suoi compagni, soffra di un infortunio. E’ stata fatta questa scelta e i giocatori la devono accettare, giocare nel miglior modo possibile in quel campo. L’Argentina ha tantissimi campi migliori di quello dove va a giocare. E’ uno stadio bellissimo, una città bellissima, però il campo è in cattive condizioni. Secondo me si potrebbe cambiare per questa situazione, per preservare lo stato fisico dei giocatori. Si è fatta questa scelta e si deve giocare lì. Tecnicamente l’Argentina non ne nemmeno un trae beneficio.
La doppietta col Genoa? Ci aspettiamo che Gonzalo continui su questa strada, che abbia la possibilità di segnare un’altra volta con la Nazionale e tornare a Napoli nella miglior maniera possibile. Scudetto possibile? Secondo me sì. Se noi abbiamo l’aiuto di Dio, può darci la possibilità di vincere lo Scudetto”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top