Notizie

I genitori di Ciro: “Si è svegliato ma andiamo cauti. Nostro figlio non è un ultrà. Ama la vita e non è andato a Roma per farsi uccidere”

15a41d3bd58ede7a3e0d75a50ae018d2

Ciro Esposito è il ragazzo napoletano che prima della gara tra Fiorentina e Napoli è stato ferito con un colpo di pistola. Il ragazzo è ricoverato al Gemelli di Roma. La famiglia lo ha raggiunto nella Capitale e a parlare a Il Mattino e a La Repubblica sono i suoi genitori.

La mamma Antonella: Ciro si è svegliato. Andiamo cauti ma ci hanno detto che si è svegliato. Io come mamma voglio dire innanzitutto che per nessun motivo si deve usare la violenza perché mio figlio ama la vita, ama lo sport e non è andato lì per essere ucciso. Non doveva succedere, è una follia”.

Il papà Giovanni: “E’ un ragazzo perbene che lavora dalla mattina alla sera in un autolavaggio a Scampia. Non è un ultrà. Vive con me, mia moglie e due fratelli. Mi ha telefonato un cugino. E’ uno schifo”.

Inside Articles Bottom

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttrice: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top