100×100 Napoli

Notizie

I movimenti di ADL solo un grande bluff?

f0e8e9787fa2582e7549361159605060

Un giochino divertente. Oppure una preoccupante disorganizzazione societaria. Da qui non si scappa.
Come sta trascorrendo la sua quotidianita’ il Presidente De Laurentiis? Chi sta incontrando? Chi sta contattando?

LE CERTEZZE

Un dato e’ certo, il numero uno del Calcio Napoli si sta attivando molto. Il perche’ lo stia facendo, non e’ lecito saperlo.
Qualche settimana fa ha contattato il tecnico Mihajlovic, lo ha sedotto e, stando alle ultime notizie in arrivo da Milano, abbandonato.
Poi si e’ precipitato a Madrid (altra certezza), per incontrare Unai Emery. L’irrinunciabile offerta fatta all’attuale tecnico del Siviglia, e’ stata seguita da un nulla di fatto.
Ma tra le certezze, questa volta tra le mani di Aurelio De Laurentiis, vi era anche, e non da ieri, quella che Rafa Benitez avrebbe lasciato il club a fine stagione.

IL GRANDE BLUFF

Pensabile, dunque, un imprenditore del suo calibro, della sua capacita’, della sua astuzia, abbia fatto trascorrere mese su mese senza muovere un dito per trovare in tempi molto poco sospetti il sostituto di Rafa Benitez?
Credibile il numero uno del Napoli abbia fatto passare tutti i mesi in cui solo lui sapeva del destino di Rafa, senza contattare ed accordarsi con il suo successore?

Poco, veramente poco probabile.

Molto pi’u’ verosimile, dunque, il Presidente del Napoli abbia scelto il sostituto di Benitez mesi orsono, ed adesso si stia “divertendo” a depistare gli inseguitori di notizie, a contruibuire con i suoi pepati ingredienti affinche’ la pietanza del calcio-mercato sia quanto piu’ gustosa possibile.
Non a caso, la storia insegna: quasi mai sulla panchina azzurra sono arrivati i tecnici pluri-nominati ed inseriti nel calderone dei papabili.
L’eletto, e’ sempre uscito dal cilindro all’improvviso ed all’ultimo momento.

L’IPOTESI PIU’ INQUIETANTE

Ci riferiamo a quella che vedrebbe il Presidente azzurro contattare per la prima volta i candidati alla panchina azzurra, proprio negli ultimi giorni, quelli cioe’ che hanno fatto seguito alla ufficializzazione dell’addio di Rafa Benitez. Vista la consapevolezza dell’addio del tecnico spagnolo, sarebbe espressione emblematica di una grave carenza organizzativa, di una preoccupante improvvisazione progettuale. 

Non ci resta che attendere. Il tempo e’ sempre galantuomo. Cosi’ come accaduto la scorsa estate, dalle esternazioni del tecnico e dallo spessore dei calciatori che arriveranno a Napoli dalla campagna acquisti, si capira’ in quale direzione ci si sta dirigendo.

Inside Articles Bottom
To Top