Notizie

I “nei” di Benitez

“Destra sinistra, sinistra destra, la folla guarda grida e protesta” recitava la fase iniziale della sigla di un noto cartone animato: Jenny la tennista. Lo sport è diverso, parliamo di calcio, ma le parole della sigla le possiamo “prestare” al calcio per avventurarci in un’analisi tattica.

La resa del gioco spregiudicato di Benitez non può prescindere da quella degli interpreti delle due fasce, considerando entrambe le fasi di gioco, sia quella offensiva che quella difensiva.

Gli interpreti della fascia destra del campo sono Mesto, Maggio e Callejon.

Questione terzino destro:

Il vero titolare, paradossalmente, è sembrato Mesto fin dall’inizio. Benitez ha visto in lui attitudini più spiccatamente vicine alla interpretazione richiesta dal ruolo. Con il suo infortunio è toccato, ovviamente, a Maggio vestire la maglia da titolare. L’ex sampdoriano non ha mai convinto, è sempre sembrato “prestato al ruolo”, ma dopo una fase davvero difficile fatta di poche avventure offensive e parecchie sbavature difensive, sembra aver recuperato almeno un pò di smalto atletico per cui il suo rendimento è sensibilmente migliorato.

Questione esterno alto a destra:
Lo spagnolo Callejon, invece, ha scalciato ben presto le perplessità sul suo conto ed è diventato titolare inamovibile (salvo necessari avvicendamenti legati al turn over) della fascia destra.

Gli interpreti della fascia sinistra del campo sono Mertens, Insigne, Zuniga, Ghoulam, Armero e Reveillere.

Questione terzino sinistro:
A parte l’arrivo di Ghoulam, giunto a Napoli nello scetticismo generale ma dimostratosi già all’altezza della situazione, un disastro. Zuniga ai box da mesi. Armero schierato talvolta per necessità ma lasciato partire appena ce n’è stata l’opportunità, Reveillere? E’ vero che è stato sempre utilizzato fuori ruolo (predilige la fascia destra), ma il francese ha deluso, e parecchio. Abulico, impacciato, poco grintoso, amorfo, poco cattivo. Crediamo sia la vera e forse unica sconfitta di Benitez sul mercato. Un neo su di un volto puro e limpido fino al giorno del suo acquisto.

Questione esterno alto a sinistra:
Mertens sugli scudi. Il belga è la vera sorpresa positiva. Sempre grintoso, volitivo, dalla tecnica sopraffina e dalle giocate repentine e veloci. Ottimo legante tra centrocampo ed attacco, stepitoso uomo assist, bravo sui calci piazzati, sempre concentrato e voglioso.

Insigne? Crediamo sia un ottimo calciatore, ma non ce ne voglia il mister, il secondo neo presente sul suo volto ha proprio il nome del piccolo talento napoletano. Il mister si ostina a schierarlo in quella posizione, noi continuiamo a vederlo arrancare. Ottimo il lavoro in fase di copertura ma la fatica sprecata per assolvere alla lettera i compiti del Maestro Benitez, lo privano di quella freschezza atletica in fase offensiva che lo hanno reso in passato un calciatore pericolosissomo sotto rete. Noi restiamo del parere Lorenzo non abbia il passo e la struttura fisica per ricoprire quel ruolo. In un’altra zona del campo sarebbe di tutt’altra pericolosità.

Il Mister ha un volto solare e simpatico. Bisogna evitare nei ne rovinino l’estetica. Magari Reveillere ed Insigne hanno solo bisogno di giocare nel proprio ruolo o no? Proviamoci Mister, un volto senza nei renderebbe lei e il Napoli ancora più belli agli occhi di tutti i tifosi. 

Inside Articles Bottom

I più popolari

Testata Giornalistica Sportiva.
Direttore Responsabile: Rosa Mele
P.Iva: 07533801218
Iscrizione ROC n. 23820 del 16/09/2013
Registrazione al tribunale n. 3751
Email: 100x100napoli@gmail.com

Copyright © 2016 IMele S.r.l. - Tutti i diritti riservati

To Top